Esaustivo Salute Dolore al Polso, sintomi, cause e rimedi

Dolore al Polso, sintomi, cause e rimedi

Dolore al Polso, sintomi, cause e rimedi


Il dolore al polso si lega generalmente ad eventi traumatici improvvisi o disturbi specifici, rappresentando uno dei dolori più diffusi all’interno della popolazione mondiale.

L’incidenza relativa al dolore al polso risulta in continuo aumento soprattutto nei confronti della fascia più giovane, legata all’attività sportiva svolta, oppure alla mansione professionale.

Come per qualsiasi altro dolore fisico anche quello al polso dovrà essere attentamente valutato in base ad alcune caratteristiche quali l’intensità del malessere avvertito, la capacità motoria dell’area, gli eventuali gonfiori ed ematomi e l’eventuale necessità di rivolgersi al proprio medico curante o alle strutture sanitarie di emergenza.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di analizzare attentamente tutte le possibili cause di un dolore avvertito nella sede del polso, soffermandosi sui possibili trattamenti da intraprendere e sui diversi corredi sintomatici.

Come sempre è doveroso ricordare non si tratta di pareri medici ma di una guida al solo scopo informativo che non sostituisce in alcun modo il parere e l’anamnesi professionale.

Dolore al Polso: tutte le possibili Cause e Sintomi

Tra le cause maggiori del dolore avvertito nell’area del polso si trovano soprattutto gli eventi improvvisi e traumatici, legati a cadute, contusioni, lesioni o fratture ossee.

Nel caso di una caduta accidentale si potrà riscontrare una contusione a livello della mano e del polso con conseguente corredo sintomatico caratterizzato da dolore più o meno intenso. A livello istintivo in questi casi si tende a riparare gli organi principali con l’avanzare delle braccia e delle mani e non è raro avvertire strappi, fratture o lesioni importanti.



Al momento della caduta il corpo tende ad accelerare i propri meccanismi di difesa spostando il peso corporeo in direzione degli arti superiori e delle mani, compreso il polso, con conseguenti traumi incentrati proprio su tale zona.

Una delle lesioni più gravi è quindi rappresentata da una frattura ossea del polso, presentante un dolore particolarmente accentuato, una immobilità, eventuale gonfiore ed ematoma.

In presenza di un movimento anomalo e brusco del polso potrà invece essere riscontrata una distorsione con la possibile lesione di uno dei quattro legamenti più importanti che consentono la stabilità dell’articolazione.

Il corredo sintomatico di una distorsione il soggetto avvertirà un dolore intenso esteso anche all’impossibilità di compiere determinati movimenti fluidi.

Dolore al Polso: Diagnosi e Trattamenti

In conseguenza al dolore al polso, soprattutto in seguito ad eventi traumatici, sarà indispensabile rivolgersi al proprio medico o recarsi al pronto soccorso al fine di poter effettuare una radiografia per valutare le eventuali fratture o lesioni dell’arto.

Successivamente all’indagine Rx si potrà effettuare anche una risonanza magnetica e optare per l’immobilizzazione del polso nel caso di una lesione ossea. Successivamente si dovrà sottostare ad un periodo di fermo e conseguente fisioterapia al fine di ristabilire la corretta mobilità del polso.

Tra gli altri trattamenti si trovano anche la Tecarterapia comportante un drenaggio a riduzione del dolore avvertito, favorendo un recupero dei movimenti veloci; la Crioterapia prevede l’impiego del ghiaccio e degli impacchi freddi sull’area dolorante; il Kinesio-taping consiste invece nell’utilizzo di uno specifico cerotto ad azione elastica, drenante e stabilizzante.




Dolore al Polso, sintomi, cause e rimedi ultima modifica: 2018-04-02T10:35:43+00:00 da Serena Baldoni