Dolore al Piede, cause, sintomi e rimedi

Dolore al Piede, cause, sintomi e rimedi

Il dolore al piede può avere origini e corredi sintomatici differenti, ma tuttavia si presenta come uno stato di malessere particolarmente diffuso all’interno della popolazione.



Il dolore al piede può diventare invalidante dal punto di vista del movimento e delle calzature, compromettendo la vita quotidiana e professionale nei casi di fastidio più intenso. Ancor prima di soffermarci sulle possibili cause all’origine di un dolore a livello dei piedi è fondamentale cercare di comprendere la natura muscolare e articolare della zona stessa.

Quando si parla del piede viene spesso associata ad esso anche l’intera articolazione della caviglia, poiché attraverso essa il collegamento fra il piede e il movimento risulta estremamente importante per le funzioni del resto del corpo.

Tra la caviglia e il piede, a livello anatomico, si riscontrano alcune articolazioni di fondamentale importanza per il corretto funzionamento dell’arto e dei movimenti come l’articolazione Tibio-Astragalica; Astragalo-Calcaneare; Astragalo-navicolare; osso Cuboide; Ossa metatarsali e Falangi.

All’interno del piede si presentano diverse strutture nervose, muscolari, tendinee e vascolari in grado di apportare tutta una serie di disturbi anche invalidanti nei casi più seri, con conseguente disabilità e immobilità dell’arto in questione.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutti gli aspetti legati ai sintomi e alle possibili cause del dolore avvertito in direzione del piede. In presenza di sintomi invalidanti e protratti nel tempo si rivelerà necessaria un’anamnesi medica accurata al fine di rilevare l’origine del problema.

Dolore al Piede: possibili Cause

Le cause del dolore avvertito in direzione dell’arto inferiore del piede possono comprendere diverse motivazioni, differenti intensità, conformazione del soggetto, postura, e via elencando.



Entrambi i piedi consentono all’intera struttura del corpo di mantenere un equilibrio stabile, di farsi carico dell’intero peso e della forza di gravità, compiendo movimenti quali camminare, spostarsi e correre.

Il dolore al piede dovrà quindi essere attentamente valutato per escludere possibili cause di natura chirurgica sulle quali si rende necessario un intervento con assoluta prontezza. Si rivelerà quindi indispensabile individuare una serie di cause relative al dolore quali possibili fratture, traumi, alterazioni posturali, tendinite, specifiche patologie associate, dolore in direzione della pianta del piede o del collo, dolore in direzione delle dita dei piedi.

Dolore al Piede: trattamenti e interventi diagnostici

In presenza di un trauma o di una lesione al piede sarà necessario valutare la gravità del danno subito in sede medica attraverso un RX grazie al quale valutare la presenza di possibili danni ai legamenti e alle ossa, cercando di individuare la zona precisa del piede dove intervenire.

In caso di traumi o lesioni del calcagno e della caviglia si potrà optare per alcuni tutori di sostegno sotto le prescrizioni mediche e fisioterapiche, ricorrendo ad un intervento chirurgico solamente nei casi più seri.

Il dolore al piede può essere correlato anche ad una scorretta postura intrapresa per un medio-lungo periodo che richiederà un intervento correttivo supportato dalle indicazioni del proprio medico e fisioterapista.

In presenza di tendinite invece e delle “dita a martello” si potrà intervenire sul disturbo e sul dolore attraverso alcune terapie di riabilitazione posturale denominate Mezieres.

La tendinite potrebbe coinvolgere anche una parte denominata tendinite di Achille nella parte finale del polpaccio, sulla quale si renderà necessario un intervento immediato al fine di scongiurare lesioni di natura più grave.