E’ Possibile?

Perdere 10 chilogrammi di peso in poco tempo non è un’impresa facile, tanto da essere quasi considerata una pura utopia. Tuttavia, se non soffrite di particolari condizioni o disturbi, e se la vostra salute si trova in ottimo stato è possibile riuscire nell’intento seguendo alcuni consigli, attraverso specifiche diete.

Una delle diete proposte porta il nome di Scardsale e a differenza delle altre non prevede un ferreo metodo di allenamento fisico, ma una strategia alimentare. In che cosa consiste dunque? Questo regime ferreo prevede l’introduzione di frutta e verdura per almeno due settimane, favorendo una perdita di peso super veloce.

E’ importante tenere a mente che qualsiasi regime dietetico andrebbe stuidato singolarmente con l’aiuto di professionisti, inoltre dovrete consierare la reale possibilità di riacquistare i kg persi al termine della dieta.

Verdura e frutta fornisco gli enzimi al vostro organismo che si rivelano essenziali per bruciare più calorie. Gli agrumi ad esempio sono considerati dei brucia grassi che andranno a velocizzare i risultati. Includendo il pompelmo e i limoni nella dieta lampo riuscirete ad eliminare 10 kg in soli 14 giorni.

 

Cibi da Evitare

Gli alimenti che dovrete eliminare per raggiungere i risultati sperati sono i dolci, lo zucchero, i salumi e tutti quegli alimenti troppo grassi o ricchi di calorie e confezionati.

 

Esempio di Dieta lampo

Colazione

 

Pranzo

 

Cena

 

Spuntino

verdura ( del sedano con una fetta di pane integrale spalmata di ricotta magra) oppure frutta (frullato di fragole, pompelmo e ananas senza zucchero, preferibilmente fatto in casa).

 

Le 3 Fasi per Perdere Velocemente 10 Kg

Fase 1

Il menù deve essere fisso riguardo quantità e scelta del cibo. Le calorie totali sono di 1000 calorie (o meno) al giorno.

La durata della fase 1 è di 14 giorni.

 

Fase 2

Questa fase può essere alternata alla prima oppure mantenuta per tutta la vita una volta raggiunto il peso ideale.

 

Fase 3

Aggiungendo un regolare esercizio fisico si incrementerà la perdita di peso associata al regime restrittivo illustrato. Una dieta tanto drastica non va mai protratta per più di due settimane per non rischiare di rallentare il metabolismo. E’ dunque consigliabile alternare le fasi sopra descritte.