Benefici della Birra, Proprietà Benefiche

La bevanda alcolica della birra si ottiene dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata e amaricata con luppolo. Essa è una delle bevande più diffuse e antiche del mondo, proveniente da diversi paesi e sotto forma di diversi gusti e fermentazioni.



A seguito della fermentazione vengono aggiunti frumento, mais, riso, gli ultimi due ingredienti sono utilizzati come aggiunte in birre di produzione industriale, in misura invece minore, l’avena, il farro, la segale.

Tuttavia gli ingredienti principali della birra sono: acqua, malto, luppolo e lievito.

La birra viene inoltre chiamata “il pane liquido” in funzione delle sue proprietà nutritive. L’etanolo che contiene è generalmente inferiore rispetto a quello riscontrabile in altri alcolici, proprio per questo viene considerato come un vero e proprio alimento più che una bevanda.

La sua composizione chimica si divide in:

  • 91,9 % da acqua
  • dal 5% di proteine
  • dallo 0,14 % di ceneri
  • fibre solubili
  • anidride carbonica
  • destrine
  • albuminoidi
  • sostanze provenienti dal luppolo e glicerina,
  • sali minerali come calcio, rame, sodio, fosforo, magnesio, potassio, ferro, selenio, silicio, fluoro e selenio
  • Vitamine B1, B2, B3, B5, B6, la vitamina C, E e J.
  • aminoacidi: acido aspartico, glutammico, alanina, glicina e prolina.

 

PROPRIETA’ E BENEFICI DELLA BIRRA

I maggiori benefici sono apportati dalla birra cruda, comunemente definita birra artigianale, priva di pastorizzazione che consente di mantenere intatte le proprietà organolettiche.

Sistema immunitario: uno studio ha rivelato un effetto immunomodulatore della birra, soprattutto nelle donne.



Azione antiossidante: grazie ai polifenoli previene e rallenta l’invecchiamento della pelle, combatte i radicali liberi, l’insorgere di malattie cardiovascolari.

Azione antitumorale: lo studio in merito è stato condotto dall’ Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova, analizzando le proprietà antitumorali del luppolo. Proprio le infiorescenze, utilizzate nel processo di birrificazione, contengono diversi tipi di flavonoidi prenilati, ad azione antitumorale. Lo xantulomo presente è in grado di inibire la proliferazione e la vitalità delle cellule tumorali umane di carcinomi mammari, ovarici e di tumori al colon. Inoltre lo xantulomo è in grado di favorire la morte apoptosi delle cellule leucemiche. Soltanto le birre al luppolo contengono una concentrazione di xantulomo.

Azione per il cuore: la vitamina B6 contenuta nella birra previene l’accumulo di una sostanza chiamata omocisteina, contrastando la formazione dei pericolosi coaguli nelle arterie.

Azione per la memoria: la vitamina B12, insieme all’acido folico contenuto nella birra previene l’insorgere delle anemie, mentre la vitamina B12 è in grado di apportare vantaggi anche dal punto di vista della memoria.

Azione di protezione della pelle: grazie alla presenza della vitamina E aiuta a prevenire l’invecchiamento della pelle, con un’azione antiossidante.

Per il colesterolo buono: il consumo moderato di birra favorisce i livelli del colesterolo buono, in una percentuale massima del 20%, riducendo l’insorgere di demenze e malattie cardiovascolari.

Per la digestione: grazie alla presenza di fibre solubili migliora la digestione e la pulizia dei tubi digerenti.