Tutte le diverse tipologie di Miele

Il miele viene prodotto naturalmente dalle api e da altri imenotteri in misura nettamente inferiore tramite il nettare e la melata. Il miele viene utilizzato dalle api in parte come base della loro stessa nutrizione, in parte trasformato in cera d’api per creare le celle esagonali.



Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche del miele a partire dalla sua storia arrivando alle diverse tipologie disponibili sul mercato.

Il miele nella storia

Il miele prodotto dalle api ha rappresentato nell’antichità l’unico elemento zuccherino presente in gastronomia per dolcificare pietanze e bevande. Le prime tracce documentate in merito alla costruzione umana di arnie risale al o al VI millennio a.C. All’interno dell’antico Egitto il miele risultava un alimento piuttosto apprezzato, motivo per il quale diversi commercianti si spostavano lungo il corso del Nilo.

Gli egiziani si servivano del miele anche a scopo di rito funebre associandolo al passaggio dell’Aldilà all’interno di grandi coppe e vasi. Il miele veniva inoltre impiegato all’interno di pratiche mediche contro i disturbi digestivi e come unguento palliativo per ustioni e ferite. Il miele veniva inoltre utilizzato anche dalle popolazioni sumere sotto forma di creme a base di argilla, acqua e olio di cedro. Le popolazioni babilonesi si servivano del miele soprattutto in cucina per la realizzazione di focacce. I greci associavano il miele ai riti verso gli dei, importato anche dai romani, assumendo un ruolo fondamentale anche all’interno dell’alimentazione medioevale come conservante e dolcificante.



Le diverse tipologie di miele

Miele di Acacia

Il miele di Acacia presenta un colore chiaro tendente al giallo paglierino e un sapore particolarmente delicato per una cristallizzazione quasi del tutto assente, impiegato come prodotto da tavola per la prima colazione e accompagnamento di formaggi.

Miele di Castagno

Il miele di Castagno presenta una colorazione ambrata più o meno chiara, un sapore leggermente amaro, una cristallizzazione quasi del tutto assente, impiegato in cucina come base di prodotti dolciari e abbinamento ai formaggi.

Miele di Girasole

Il miele di Girasole presenta una colorazione gialla ed un gusto tipicamente delicato, per una cristallizzazione rapida, ingrediente prescelto nelle preparazioni pasticcere e come abbinamento per i piatti a base di formaggio.

Miele di Eucalipto

Il miele di Eucalipto presenta un colore ambra chiaro, una cristallizzazione rapida, utilizzato soprattutto per l’abbinamento con i formaggi da tavola.

Miele di Melata

Il miele di Melata presenta una colorazione scura tra il marrone e il nero, presentando un sapore estremamente dolce particolarmente adatto ai piatti a base di formaggio.

Miele Millefiori

Il miele Millefiori presenta un colore chiaro oppure scuro, una cristallizzazione variabile e un’aroma tipicamente dolce idoneo alle preparazioni dolciarie e come abbinamento ai formaggi.

Miele di Sulla

Il miele di Sulla presenta un colore chiaro e un sapore tipicamente delicato, una cristallizzazione compatta e rapida, adatto sia alla prima colazione sia all’abbinamento dei formaggi.

Miele di Tiglio

Il miele di Tiglio si presenta sotto una colorazione chiara, integrando un sapore aromatico particolare, una cristallizzazione lenta, adatto come accompagnamento di formaggi e preparazioni dolciarie, sotto una grana fine.



Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi