Trattamenti per contrastare il diradamento capillare

Trattamenti per contrastare il diradamento capillare

Come contrastare efficacemente il diradamento capillare? Al momento in cui si verifica un’eccessiva perdita dei capelli si dovranno attuare immediatamente verifiche e controlli mirati al fine di poter trovare una terapia idonea a seconda dei diversi casi e dei differenti soggetti.



Di fronte ai primi sintomi di calvizia si tende inoltre a sottovalutare la situazione, intervenendo in modo del tutto errato nel tentativo di risolvere il problema senza il supporto mirato di uno specialista.

Generalmente sotto i sintomi delle prime avvisaglie si tende ad applicare creme e lozioni proposte dai mass media come “miracolose”, per rendersi successivamente conto della loro inefficacia.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le cause del diradamento capillare, fonte di problematica sia per gli uomini che per le donne, soffermandoci in particolar modo sui rimedi e le terapie maggiormente efficaci per la risoluzione della calvizia.

Diradamento Capillare: tutti i consigli degli esperti per contrastarlo

In presenza di un diradamento capillare si dovranno necessariamente adottare alcuni accorgimenti, a partire dalla scelta dello shampoo il quale dovrà dimostrarsi delicato, privo di agenti aggressivi, ad origine biologica, evitando i prodotti comunemente in vendita all’interno dei supermercati.

Prima ancora di adottare trattamenti farmaceutici invece si dovranno stabilire le esatte cause dell’origine del diradamento capillare. A livello di personale esperto ci si potrà rivolgere ad un tricologo, in grado di valutare a fondo lo stato e le origini della calvizia attraverso una serie di esami specifici.

L’eredità della calvizia, spesso associata erroneamente al corredo genetico della madre, risulta invece odiernamente coinvolgere entrambi i genitori, spostando l’attenzione maggiormente sui padri e quindi sugli uomini più soggetti al verificarsi delle diradamento capillare.



Tra le possibili origini causa di un diradamento capillare si trovano anche periodi stressanti, alimentazione sregolata, assunzione di determinati farmaci protratti nel tempo, terapie farmacologiche specifiche, aventi tutte un carattere temporaneo in questo caso.

Salvo terapie mirate, quali il trapianto dei capelli, promuovere una ricrescita nelle aree diradate si dimostra pressoché impossibile, mentre il ciclo naturale della capigliatura segue lo schema della crescita, del riposo e della successiva caduta.

Eliminare il phone per l’asciugatura dei capelli inoltre non risulta scientificamente provata come tecnica a contrasto del diradamento capillare, apportando tuttavia una temperatura non eccessivamente calda in direzione della cute.

In caso di diradamento capillare dovranno essere limitati gli utilizzi in merito a piastre liscianti e arriccianti, riferite anche al phon sotto utilizzi eccessivamente frequenti.

Sotto consiglio del proprio farmacista di fiducia si potrà acquistare una specifica lozione anti-caduta da impiegare su cute e capelli, supportata spesso anche dall’assunzione di un integratore alimentare, in questo caso preferibilmente ad origine naturale.

Un trattamento sicuramente più invasivo, utilizzato soprattutto in presenza di calvizie maggiormente gravi, il ricorso chirurgico al trapianto, un trattamento lungo e costoso.

La caduta dei capelli può inoltre ricollegarsi anche ai periodi stagionali, come quello estivo, consistente in un evento del tutto naturale durante il quale il ciclo di vita del capello subisce un incremento della caduta in via del tutto transitoria.

Tra gli altri rimedi si potrà adottare anche spray o polveri a base di microfibre di cheratina, attualmente molto reclamizzate all’interno del mercato.