Sintomi di Problemi al Fegato

Quali sono i sintomi più comuni che denotano problemi al fegato? Le diagnosi “fai da te” sono assolutamente prive di qualsiasi fondamento medico scientifico, ragion per cui in caso di dubbi o di effettivi malesseri riconducibili all’organo del fegato sarà opportuno rivolgersi ad una figura professionale.

 

Funzioni

La funzionalità corretta del fegato risulta importantissima per il nostro organismo, il sistema epatico svolge infatti numerose attività e fa parte di uno degli organi più complessi del corpo. Le sue funzioni principali si dividono in:

  • Funzione depurativa (il fegato permette la depurazione del sangue, favorendo l’eliminazione delle cellule inutili e delle tossine in eccesso).
  • Funzione immagazzinante (il fegato permette di immagazzinare alcune vitamine essenziali per l’organismo come la vitamina A,E,K e D).
  • Funzione sintetizzante (il fegato permette di sintetizzare i lipidi e i glucidi, contrastando inoltre le emorragie).

 

Sintomi

Dolori

Dolore avvertito nella parte superiore dell’addome: i classici sintomi di un disturbo al fegato comprendono un dolore a livello dell’addome che può giungere sino alla schiena, sfociando in un goniore tipico addominale. Tra gli altri sintomi vi è anche la possibilità di contrarre febbre e bruciori.

 

Nausea

Rappresenta uno dei sintomi più classici ed evidenti, specialmente in seguito ai pasti, manifestando una pesantezza, nausea e talvolta vomito. Come ogni altro sintomo in caso sporadico non comporta necessariamente una spiegazione di tipo epatica, ma in caso di persistenza dei sintomi si dovrà ricorrere alla diagnosi medica.

 

Debolezza

Stato di debolezza e fatica persistente: in presenza di disturbi al fegato è possibile accusare sintomi quali una sensazione di stanchezza debilitante e cronica, debolezza e inappetito.

 

Ittero

La patologia si manifesta attraverso un colorito giallognolo a livello della pelle, causato da un eccesso di birulina sfociata nel sangue. In casi gravi potrebbe trattarsi di un’epatite contagiosa.

 

Feci Chiare

Colorito chiaro delle feci: un colorito eccessivamente chiaro delle feci potrebbe ricondurre a problematiche di natura epatica, provocando un’irritazione del colon.

 

Febbre

Stato febbricitante: febbre, dolori e gonfiori a livello addominale, stanchezza ed eccesiva inappetenza possono suggerire una disfunzione dell’organo del fegato, che potrebbe portare ad infiammazioni e infezioni.

 

Ematomi

Ematomi e sanguinamento: ematomi frequenti e sanguinamento dal naso si associano spesso a problemi derivanti dal fegato, associati anche alla carenza di proteine.

 

Prurito

Un accumulo di bile a livello del sangue sfocia in un’eccessiva sensazione di prurito, per via dell’insufficiente lavoro di depurazione del sangue da parte del fegato.

 

Prevenzione

Alcuni semplici accorgimenti naturali possono migliore e mantenere un gisuto equilibrio fra organismo e fegato. Uno stile di vita sano, un regime alimentare regolare, lontano dagli eccesi, può aiutare e favorire l’azione epatica.

  • Evitare il consumo eccessivo di alcolici;
  • Evitare il consumo di alimenti fritti, prodotti surgelati, prodotti industriali confezionati, ecc.
  • Evitare il consumo di dosi eccessive di proteine.
  • Evitare il consumo eccessivo di carboidrati.
  • Evitare un abuso di farmaci.
  • Consumare frutta e verdura giornalmente (quella particolarmente indicata per il fegato risulta: kiwi, ciliegie, asparagi, ravanelli, mele,uva).
  • Consumare alimenti antiossidanti (pomodori, arance, mirtilli, ecc).

Articoli simili