Quanto Crescono i Capelli

Talvolta capita di non rendersi conto dell’effettiva crescita dei capelli, questo perché in alcuni periodi particolari sembrano rallentare il loro corso, mentre in altri sembrano aumentare la loro crescita.



I fattori che possono concorrere ad un effettivo aumento o rallentamento della crescita dei capelli possono sfociare in più varianti e spiegazioni.

 

FATTORI NATURALI CHE INFLUENZANO LA CRESCITA DEI CAPELLI

A seconda delle etnie di appartenenza e del sesso dei soggetti, si ottengono crescite medie differenti: le donne di origine asiatica riscontrano una crescita pari a 1,3 centimetri al mese, mentre per le donne di origine africana la crescita si ferma a 0,9 centimetri al mese, i dati europei riportano invece una crescita mensile pari a 1,2 centimetri. In correlazione a quanto appena detto, i capelli delle donne asiatiche subiscono una crescita annua pari a 15,6 centimetri, le donne europee 14,4 centimetri e per i capelli delle donne di origine africana 10,8 centimetri, in netta minoranza.

Un’altra importante diversificazione si riscontra nell’età individuale dei soggetti, per cui il ciclo vitale del capello cresce con maggiore forza, vigore e velocità nelle persone giovani, rispetto ai soggetti dai trentacinque anni in poi. Intorno a questa fascia di età, molto spesso, la crescita si arresta sui 0,25 centimetri al mese.

Anche lo stato di salute può influire sulla crescita dei capelli, in abbinamento alla cura che si sceglie di eseguire sulla capigliatura. La dieta alimentare rappresenta uno dei fattori principali per la crescita dei capelli, che dovrà quindi rivelarsi sana e regolare. In presenza di carenze alimentari, come vitamine e proteine, il ciclo vitale del capello tende invece a rallentare il suo corso.



Molto spesso vengono suggeriti degli integratori alimentari specifici per cercare di riattivare la crescita naturale dei capelli. La cura della cute, attraverso una corretta igiene e massaggi stimolatori, permettono di mantenere in salute lo stato dei capelli stessi.

 

SPUNTARE I CAPELLI CON DECADENZA FISSA

Tagliare le doppie punte sfibrate e ormai logore dei capelli, con decadenza ogni tot di mensilità aiuta la ricrescita dei capelli, permettendo all’intera capigliatura di rinvigorirsi e liberarsi dallo stato delle punte più danneggiate. Allo stesso modo l’uso di piastre e tinture chimiche favorisce lo sfibramento dei capelli, impendendone una veloce ricrescita.

 

FAVORIRE LA CRESCITA DEI CAPELLI

Curarsi del cuoio capelluto risulta estremamente importante al fine di favorire una ricrescita rapida dei capelli. Eccedere con i trattamenti chimici non farà altro che indebolire il capello, a fronte di ciò bisognerà quindi focalizzare l’attenzione su shampi, balsami e creme o impacchi, privi di componenti tossiche aggressive.  I capelli secchi andranno nutriti con un prodotto specifico, allo stesso modo i capelli sfibrati a rischio di spezzarsi, i capelli grassi, e così via.

Le classiche maschere nutrienti da applicare all’intera capigliatura, su tutte le lunghezze, e sul cuoio, non dovranno essere utilizzate per più di un paio di volte in un arco di tempo ravvicinato. Andranno lasciate agire per circa venti minuti sui capelli prima di procedere al risciacquo e al lavaggio.

In alternativa agli impacchi possono essere usati degli oli essenziali, con le stesse modalità di impiego, come ad esempio l’olio di Neem dal forte odore sgradevole, ma dalle proprietà antiforfora, persino anti pidocchi, acquistabile sia online che presso le erboristerie, purché in forma pura.