Quanto Costa una Dentiera

La dentiera consiste in una protesi mobile e totale dei denti, ciò significa che il soggetto privo di arcate dentali può rimuoverla in qualsiasi momento al fine di ripulirala correttamente.



Una dentiera presenta un costo inferiore rispetto all’impianto di tutti i denti presenti sull’arcata inferiore e superiore, nonché un metodo non invasivo.

La progettazione della dentiera non ha solamente fini estetici, essa infatti dovrà aderire perfettamente alle gengive ed essere realizzata da un buon professionista odontoiatrico, che saprà valutare ogni singolo caso personalizzando la struttura per adattarla senza fastidi alla bocca del soggetto.

La protesi dovrà scaricare in maniera equilibrata la pressione della masticazione degli alimenti, permettendo al soggetto di parlare correttamente e di deglutire senza problemi o fatica. Di fondamentale importanza sarà inoltre l’oclusione delle arcate durante la chiusura della bocca, fra arcata superiore e inferiore, mentre in caso contrario sarà necessario apportare delle modifiche alla struttura.

 

MATERIALI DELLA DENTIERA E FUNZIONI

Le protesi della dentiera sono essenzialmente formate dall’impiego di due materiali, la resina acrilica rosa che serve per stabilire l’appoggio sulle gengive di supporto per i denti finti e gli elementi dentali protesici, realizzati in materiali quali la resina o la ceramica, per l’arcata mobile superiore.

Quando l’assenza dei denti impedisce una corretta alimentazione al soggetto l’uso della dentiera permette di masticare qualsiasi cibo, sotto qualsiasi forma sia solida che liquida. La mancata masticazione tende a riassorbire le gengive in un processo detto di recessione, del tutto evitabile tramite l’utilizzo della dentiera. Non meno importante è l’aspetto sociale, l’impatto che una bocca priva di denti suscita in pubblico sul soggetto e che l’uso della dentiera è in grado di colmare.



Non sempre però il soggetto riesce ad accettare positavamente l’idea di trascorrere il resto propria esistenza con una protesi mobile, sarà dunque fondamentale l’intervento del dentista e le sue rispettive indicazioni sui lati positivi della masticazione e sulla corretta pulizia della stessa. Il riassorbimento osseo delle gengive prive di protesi incrementa l’invecchiamento del viso, determinando un rilassamento della pelle in direzione del collo, in particolar modo della zona mandibolare.

Prima della protesi defnitiva il dentista realizzerà una struttura provvisoria, detta “condizionamento dei tessuti gengivali”, al fine di frapporsi come un cuscinetto fra la gengiva e la resina.

 

 

FISSAGGIO DELLA PROTESI DELLA DENTIERA

La protesi della dentiera dovrà essere soggetta a periodici controlli stabiliti dal dentista, al fine di monitorare i cambiamenti ossei della bocca, adattando la dentiera alle modifiche. Per sostenere la protesi andranno inoltre utilizzate delle creme adesive o dei particolari adesivi che però hanno un’efficacia di alcune ore soltanto rispetto alle creme.

 

COSTO DI UNA DENTIERA

I prezzi delle dentiere variano leggermente a seconda degli studi dentistici, ma generalmente prevedono una fascia di prezzo intorno ai 600 euro per la protesi definitiva in resina complessiva di 12 denti per l’arcata superiore e 12 denti per quella inferiore. La dentiera provvisoria possiede un costo intorno ai 350 euro, realizzata in resina con 12 denti su entrambe le arcate.

In caso di rottura di uno dei denti i prezzi per le eventuali modifiche si aggireranno intorno ai 45 euro cadauno, mentre per le eventuali modifiche successive il costo oscillerà tra i 100/120 euro.