Proteina C reattiva alta e ves alta

Normalmente la proteina C reattiva si trova presente all’interno del sangue con livelli basi e inferiori agli 8 mg/l. In presenza di gravi infiammazioni dell’organismo i livelli della proteina C reattiva potranno salire fino a raggiungere i valori di 500-1000 mg/l.



La proteina C reattiva viene comunemente abbreviata ed indicata anche con il nome “PCR”, ma quali sono le sue funzioni e cosa accade all’interno dell’organismo in presenza di concentrazioni elevate come quelle al di sopra descritte?

 

PROTENA C REATTIVA: CHE COS’E’?

La proteina C reattiva viene sintetizzata dall’organo del fegato e dalle cellule adipose. I suoi livelli nel sangue si presentano bassi in condizioni di salute, sino ad aumentare di centinaia di volte in presenza invece di processi infiammatori.

Allo stesso modo i livelli di proteina C reattiva possono risultare alti anche durante la fase di un post-intervento chirurgico. Alte concentrazioni di proteina C reattiva possono quindi indicare un processo infiammatorio all’interno dell’organismo sottoposto ad un forte stress acuto. Per ricercare la causa di tali valori anomali sarà però necessario eseguire una diagnosi generale ricercando le possibili patologie in atto.

La scoperta di questa particolare proteina risale al 1930, grazie allo studio delle analisi sanguigne di alcuni soggetti affetti da polmonite da pneumococco, dall’antigene dal quale trae la propria denominazione.

 

VALORI MEDI DI RIFERIMENTO DELLA PROTEINA C REATTIVA

Come accennato all’inizio dell’articolo la proteina C reattiva si trova comunemente presente nel sangue in valori particolarmente bassi fissati intorno agli 8 mg/l. In presenza di infezioni e stati infiammatori tali valori possono moltiplicarsi fino a raggiungere i 500-1000 mg/l.

 

PROETINA C REATTIVA VALORI ALTI SINTOMI

In presenza di infiammazioni acute e croniche, con conseguenti aumenti del valore della proteina C reattiva si riscontrano:



  • Arrossamento della pelle
  • Gonfiore della pelle
  • Stato generale di affaticamento
  • Dissenteria
  • Dolori a livello pelvico
  • Disturbi della minzione
  • Sudorazione eccessiva alterata a brividi
  • Stati febbrili
  • Calo ponderale di peso
  • Perdita improvvisa dell’appetito
  • Dolore a livello dell’addome
  • Dolori articolari

 

PROTEINA C REATTIVA VALORI ALTI CAUSE

Tra le possibili cause, in presenza di valori alti di proteina C reattiva, si trovano:

  • Appendice infiammata
  • Interventi chirurgici
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Infezioni di origine batterica o virale
  • Linfoma
  • Coronaropatie
  • Infarto miocardico
  • Malattia infiammatoria pelvica
  • Pancreatite
  • Malattie infiammatorie intestinali, come il morbo di Crohn
  • Reumatismi articolari
  • Tubercolosi
  • Setticemia
  • Sepsi
  • Ustioni

 

PROTEINA C REATTIVA: QUANDO VIENE RICHIESTO L’ESAME

Il personale medico prescriverà l’esame della proteina C reattiva al fine di monitorare o rilevare alcune possibili eventi patologici, come:

  • Possibili infezioni post-operatorie
  • Malattie infiammatorie
  • Forme di artrite
  • Infezioni batteriche
  • Infezioni fungine
  • Infezioni virali
  • Possibili danni provocati da un attacco cardiaco (in questo caso l’esame della proteina C reattiva viene richiesto nei soggetti a possibile rischio cardiaco stabilito in un tempo di 10 anni)
  • Malattie autoimmuni
  • Rischio di coronaropatie

I fattori che potrebbero alterare i risultati delle analisi sono rappresentati da: stato di gravidanza, pillola anticoncezionale, antinfiammatori non steroidei, obesità.