Pepe Nero: proprietà, uso, valori nutrizionali

Il pepe nero è una pianta appartenente alla famiglia delle Piperacee. I frutti della pianta vengono coltivati allo scopo di essere raccolti e successivamente essiccati per l’impiego in cucina sotto forma di spezia.



Il frutto del pepe nero, sotto lavorazioni differenti, viene usato anche per la produzione del pepe verde e del pepe bianco. La pianta del pepe nero possiede origini indiane, nei territori a sud, ma la sua coltivazione si estende anche nei paesi tropicali. Il frutto della pianta del pepe nero si presenta sotto forma di colore rosso scuro, contenente solamente un seme in 5 centimetri di diametro.

La pianta del pepe nero è una liana legnosa perenne in grado di raggiungere fino a 4 metri di altezza con foglie alterne, coriacee e ovali, con piccoli fiori che sbocciano su di un asse pendulo. Le infiorescenze dei fiori della pianta del pepe possono essere sia unisessuali che ermafroditi. Il terreno di coltivazione ideale per la pianta del pepe nero è rappresentato da un ambiente non troppo umido, né troppo secco, sotto una buona concimazione organica.

La spezia del pepe nero migliora la digestione e ne regola il processo, allo stesso modo esercita un’azione stimolante anche sul metabolismo.

 

PEPE NERO: PROPRIETA’ BENEFICHE E VALORI NUTRIZIONALI

Il classico seme del pepe nero viene raccolto ancora acerbo dai frutti della pianta, sbollentato e lasciato successivamente essiccare al sole per circa 10 giorni, disidratandosi e assumendo il tipico colore nero finale e l’aspetto rugoso al tatto.



Il pepe nero è utilizzato anche come rimedio naturale curativo con un’azione stomachica, stimolante e tonica. Le sue proprietà facilitano i processi digestivi, agevolando l’assorbimento dei nutrienti, stimolando la produzione dei succhi gastrici e del metabolismo. Il pepe nero è tuttavia sconsigliato in presenza di gastriti, ulcere, emorroidi a causa dell’azione stimolante e irritante sulle mucose. Il pepe nero stimola anche la termogenesi e viene consigliato anche all’interno dei regimi alimentari ipocalorici e contro l’obesità.

La sua azione è inoltra ritenuta afrodisiaca e di contrasto alla sindrome della depressione per via della stimolazione delle endorfine presenti nel cervello, considerato come un vero e proprio antidepressivo di origine naturale. Il principio attivo della piperina presente nel pepe nero viene utilizzata anche come uso esterno per combattere la vitiligine, mentre nei centri estetici viene impiegato nei trattamenti eudermici, per i massaggi muscolari e per i massaggi rilassanti.

I bagni a base di essenze del pepe nero stimola la sudorazione e permette anche la depurazione dell’organismo. Infine, il pepe nero, risulta un ottimo rimedio anche contro le contusioni, intervenendo contro il gonfiore sotto forma di impacco freddo. Il suo valore nutrizionale, in rapporto a 100 grammi di prodotto, apporta 251 calorie suddivise in:

  • Proteine 10,39 grammi
  • Carboidrati 63,95 grammi
  • Zuccheri 0,64 grammi
  • Grassi 3,26 grammi
  • Fibra alimentare 25,3 grammi
  • Sodio 20 milligrammi

In cucina il pepe nero viene utilizzato per la preparazione di moltissimi piatti, arricchendo brodi, salse, sughi, formaggi, vegetali dolci, diffuso anche sotto forma di diversi mix di spezie come il curry.