Palpebra Gonfia: Cause e Rimedi

Palpebra Gonfia Cause e Rimedi

Le palpebre gonfie rappresentano un disturbo spesso comune interessante sia gli uomini che le donne, con effetto temporaneo oppure persistente.



La cause delle palpebre gonfie possono presentare diverse cause ed origini, sino a presentarsi anche periodicamente attraverso una fase ciclica costante. Il gonfiore in direzione delle palpebre risulta spesso motivo di fastidi sia fisici che psichici, rischiando di minare i livelli d’autostima, soprattutto per quanto riguarda la fascia femminile.

In alcuni casi le palpebre gonfie potrebbero comprendere una natura patologica diagnosticabile solamente tramite una visita accurata medica. Attraverso questo nuovo articolo cercheremo di approfondire tutti gli aspetti legati alla comparsa del gonfiore localizzato nella zona delle palpebre comprese le possibili cause e i rimedi più indicati.

Tutti i consigli riportati all’interno del medesimo tema trattato non devono essere sostituiti al parere medico in quanto, ogni diverso caso e soggetto, potrebbe richiedere trattamenti differenti a seconda della gravità e della periodicità di comparsa del disturbo.

Palpebra Gonfia: tutte le possibili Cause

La zona delicata degli occhi, maggiormente esposti agli agenti atmosferici allo stesso modo del resto del viso, potrebbe comportare diversi disturbi a livello visivo oltre che estetico in corrispondenza di un gonfiore generalizzato sulle palpebre.

Di fondamentale importanza risulterà cercare di comprendere e valutare a pieno lo stato e la frequenza del gonfiore al fine di scongiurare o poter intervenire tempestivamente nei confronti di eventuali patologie.

Gli occhi possono difatti alterarsi in corrispondenza di diversi fattori irritanti quali l’esposizione al fumo, a sostanze irritanti, polveri, virus e germi patogeni. Tra le cause più frequenti di un gonfiore interessante la zona superiore delle palpebre si trovano un’eccessiva lacrimazione dovuta ad eventi traumatici improvvisi, irritazioni, lesioni, allergie, infezioni, ecc.



Le palpebre inoltre possono dimostrarsi maggiormente gonfie sia a livello superiore che inferiore originati da cause di alterazione sistemica provocando un gonfiore dovuto ad un edema. Ma le palpebre gonfie potrebbero comprendere anche un causa di alterazione delle ghiandole sebacee, detta colazio, in grado di provocare anche un intenso dolore oculare.

La patologia della blefarite si dimostra invece in grado di provocare gonfiore, perdita delle ciglia, dermatite seborroica, lacrimazione eccessiva, dolore e prurito.

Allo stesso tempo anche l’herpes oculare e la congiuntivite possono presentare gli stessi sintomi associati a gonfiore, con differenti metodologie di intervento farmaceutico a seconda del disturbo specifico.

Un’altra delle patologie più comuni è rappresentata dall’orzaiolo con conseguenti gonfiori a livello delle palpebre inferiori e accumulo di pus. Assolutamente reversibile e temporanei risultano i gonfiori provocati dalle punture di zanzare. Ma quali sono i rimedi maggiormente indicati contro i gonfiori interessanti le palpebre oculari?

Palpebra Gonfia: Rimedi

In presenza di un gonfiore persistente si richiederà necessaria la diagnosi medica specifica al fine di poter intervenire con un adeguato supporto farmacologico in presenza di patologie oculari contagiose come la congiuntivite batterica e l’herpes.

In caso di allergia tenderanno a comparire anche ulteriori sintomi quali congestioni nasali, mal di testa, mal di denti, sensibilità al freddo, per la quale il proprio medico prescriverà una serie di analisi specifiche.

In presenza di un gonfiore alle palpebre di tipologia persistenze dovranno essere eliminati make up e possibili fonti di ulteriore irritazione oculare, evitando lo strofinamento della zona con le dita sporche. In altri casi sarà possibile avvalersi dell’impiego di un collirio a base di calendula o camomilla.