Origano: proprietà, uso, valori nutrizionali

L’origano, scientificamente chiamato Origanum vulgare L., consiste in una pianta perenne dal sapore e dalla profumazione aromatica, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae e al genere origanum.



A denominare questa tipologia di pianta è stato il botanico francese Joseph Pitton de Tournefort, anche se 2 mila anni prima l’origano si trovava già in uso presso le popolazioni antiche dei greci. La pianta dell’origano può raggiungere un’altezza pari a 30-50 centimetri, caratterizzandosi in una specie erbacea e latifoglia, con ciclo biologico perenne, dotate di un asso floreale privo di foglie, dalla consistenza spessa.

Al suo stato naturale e spontaneo la pianta dell’origano cresce sui territori tipici della montagna, mentre necessita della luce del sole per sviluppare il suo particolare profumo tipico.

 

Origano: Proprietà Benefiche e Valori Nutrizionali

Le sommità fiorite dell’origano contengono diverse proprietà medicinali sostenute anche dalle ricerche scientifiche. I fiori della pianta contengono un olio essenziale dal caratteristico sapore forte, dove si trovano presenti alcune sostanze aromatiche come le terpinene, il timolo e il carvacrolo. Proprio queste sostanze esercitano diversi effetti benefici sull’organismo, tra cui:

  • Proprietà aperitive
  • Migliorano i processi digestivi
  • Stimolano le secrezioni salivari
  • Favoriscono l’espulsione dei gas intestinali
  • Favoriscono le secrezioni gastriche
  • Proprietà tonificanti per il sistema nervoso
  • Liberano le vie respiratorie in caso di tosse e raffreddore
  • Blanda azione disinfettante

L’origano apporta 265 calorie per 100 grammi di prodotto, suddivise in:

  • Proteine 9 grammi
  • Carboidrati 68,92 grammi
  • Zuccheri 4,09 grammi
  • Grassi 4,28 grammi
  • Fibra alimentare 42,5 grammi
  • Sodio 25 milligrammi

 



Come Usare l’Origano

L’origano è comunemente utilizzato in cucina per insaporire diverse preparazioni, mentre si rivela di aiuto nella preparazione di infusi, tisane, decotti contro specifici disturbi.

  • Infuso (contro ma di testa e disturbi gastrointestinali, attraverso il dosaggio di un cucchiaino di pianta essiccata all’interno di una tazza d’acqua bollente).
  • Summifugi (azione sedativa sulla tosse e sul catarro).
  • Decotto (indicato in caso di tensione nervosa, preparato con un cucchiaino di origano essiccato lasciato bollire per circa 3 minuti).
  • Cataplasma (indicato contro il torcicollo, riscaldando le foglie e applicandole sulla zona in cui intervenire).
  • Gargarismi (ideali per intervenire sulla depurazione di bocca e gola, realizzati con i fiori della pianta sotto forma di un decotto).
  • Pediluvio e bagno (il decotto a base di origano può essere aggiunto ai bagni e ai pediluvi, esercitando un’azione deodorante e rilassante).
  • Olio essenziale (l’azione antisettica dell’origano interviene contro i funghi della pelle e contro il piede dell’atleta).

La pianta dell’origano è inoltre in grado di favorire il ciclo mestruale, per ciò dovrà essere escluso in stato di gravidanza. Le foglie dell’origano sono spesso utilizzate in cosmesi per la realizzazione di prodotti per la cura del viso, donando elasticità e luminosità alla pelle.

L’olio di origano può essere impiegato anche per gli inestetismi della cellulite e come idratante della pelle a seguito della dell’igiene. In cucina questa spezia viene aggiunta alla preparazione delle ricette tipiche Mediterranee, utilizzato per condire sughi, insalate, secondi piatti a base di carne, in aggiunta anche all’impasto di pane e focacce salate.