Olio essenziale di Verbena odorosa, proprietà e benefici

Olio essenziale di Verbena odorosa, proprietà e benefici

L’olio essenziale di verbena odorosa viene ricavato dalla pianta aromatica multiuso Lippia citriodora, appartenente alla famiglia delle Verbenacee, differenziandosi dalla verbena comune.



La verbena odorosa si presenta come un arbusto in grado di raggiungere i 1,5-3,0 metri di altezza, con foglie di colore verde chiaro note per la loro profumazione del tutto simile alla pianta officinale della melissa.

I fiori della verbena odorosa assumono piccole dimensioni, bianchi oppure lilla pallido raggruppati in fluorescenze a spiga lassa. L’habitat di origine della verbena odorosa risulta essere l’America del sud, mentre allo stato selvatico la specie prolifera in Argentina, Perù, Cile, Ecuador.

L’olio essenziale estratto dalla verbena odorosa viene ampiamente utilizzato in campo cosmetico, in correlazione ai composti presenti all’interno della pianta quali geraniolo, citrale e limonene.

I fiori essiccati della verbena odorosa vengono utilizzati come base di profumazione per armadi e cassetti, mentre gli impieghi erboristici vengono sfruttati a contrasto di diversi disturbi legati all’organismo umano.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le proprietà benefiche legate all’olio essenziale di verbena odorosa, soffermandoci anche sulle eventuali controindicazioni.

Olio essenziale di verbena odorosa: tutte le proprietà benefiche

L’olio essenziale di verbena odorosa trova un ampio impiego a contrasto di determinati disturbi fisici, in virtù delle sue azioni antinfiammatorie, calmanti, utili anche in presenza di stati febbricitanti.

In presenza di spasmi e dolori di origine psicosomatica l’olio essenziale di verbena odorosa risulta un rimedio efficace, andando ad agire sui disturbi tramite un’azione calmante e regolarizzante.



In qualità di antisettico l’olio essenziale di verbena odorosa contrasta efficacemente le infezioni delle vie aeree, mentre grazie alla sua azione antinfiammatoria consente di abbassare il livello degli stati febbricitanti.

L’olio essenziale di verbena odorosa si dimostra un ottimo rimedio calmante per l’umore, agendo come un tonico direttamente sul sistema nervoso centrale, intervenendo anche sulla concentrazione psichica, incrementando i livelli di memoria.

Come un digestivo l’olio essenziale di verbena odorosa favorisce un incremento delle attività gastriche, epatiche, regolando l’assorbimento dei nutrienti. Contro il mal di testa l’olio essenziale di verbena odorosa potrà essere impiegato in 2-3 gocce, in abbinamento ad un olio vettore vegetale, a contrasto dei dolori, compiendo alcuni massaggi in direzione delle tempie.

La stessa quantità potrà andare a ridurre anche gli stati ansiosi, l’insonnia, l’accumulo di stress, tachicardia e reumatismi. All’interno della vasca da bagno potranno essere aggiunte 5 gocce di olio essenziale di verbena odorosa disciolte in una manciata di sale grosso intervenendo contro i dolori di origine reumatica.

In presenza di stati febbricitanti si potranno unire 2 gocce di olio essenziale di verbena odorosa su garze o compresse da apporre in direzione della fronte. All’interno del diffusore d’aria domestico si potranno inserire 5 gocce di olio essenziale di verbena odorosa per purificare l’area interessata, intervenendo come un calmante sugli stati psicofisici agitati.

Olio essenziale di verbena odorosa: tutte le controindicazioni

L’olio essenziale di verbena odorosa viene sconsigliato durante lo stato di gravidanza e allattamento, come avviene per la maggior parte degli oli essenziali. Dimostrandosi fotosensibile l’olio essenziale dei verbena odorosa non dovrà essere utilizzato in precedenza all’esposizione solare.