Olio essenziale di palmarosa, proprietà e benefici

Olio essenziale di palmarosa, proprietà e benefici

L’olio essenziale di palmarosa vien ricavato dalla pianta appartenente al genere Cymbopogon, identificata come lo stesso genere della citronella, più comunemente conosciuta anche sotto la denominazione di lemon grass.



La palmarosa viene anche chiamata “geranio delle Indie”, sotto il nome botanico di Cymbopogon martinii, originaria dell’India e dell’Indocina, sotto una coltivazione promossa in tutto il mondo in riferimento soprattutto alle sue proprietà benefiche per l’organismo umano.

Tutte le proprietà dell’olio essenziale di palmarosa, ottenuto dalle parti verdi e fresche sottoposte ad un processo di essiccazione e successivamente di distillazione in corrente di vapore, si dimostrano analoghe a quelle dell’olio essenziale di citronella.

L’olio essenziale di palmarosa si differenzia dalla citronella in correlazione alla sua profumazione, decisamente più floreale, particolarmente sfruttata all’interno del mercato della cosmetica per la realizzazione di creme e detergenti.

L’intensa nota aromatica della palmarosa, ricca di geraniolo, trova impiego anche all’interno della medicina tradizionale, ad uso repellente contro gli insetti soprattutto in agricoltura, in correlazione alla sua azione antinfiammatoria, contro gli inestetismi delle rughe, gli effetti dello stress e nervosismo e molto altro ancora.

Attraverso questo nuovo articolo dedicato all’argomento ci occuperemo di approfondire tutte le proprietà benefiche legate all’utilizzo dell’olio essenziale di palmarosa, soffermandoci anche sulle eventuali controindicazioni.

Olio essenziale di palmarosa: tutte le proprietà benefiche

L’olio essenziale di palmarosa presenta numerose proprietà benefiche per l’organismo umano tra cui azioni antinfiammatorie, disinfettanti, bettericide, antimicrobiche, espettoranti, toniche, stimolanti, utili in presenza di periodi stressanti, contro il nervosismo, l’affaticamento mentale, in grado di stimolare direttamente il sistema nervoso.



A livello della pelle l’olio essenziale di palmarosa viene impiegato su dermatiti, piaghe, come cicatrizzante in presenza di ferite, infezioni cutanee, in presenza di inestetismi cutanei come le rughe.

Il suo impiego trova rimedio anche contro le cistiti e le infiammazioni interessanti l’apparato genitale, ma anche come un riequilibrante dei processi intestinali all’interno di un cucchiaio di miele o sciroppo d’acero.

Come rimedio contro lo stress l’olio essenziale di palmarosa potrà essere diluito sotto forma di 2 gocce all’interno di un cucchiaio di miele, da assumere in presenza di periodi particolarmente frenetici.

Come disinfettante della cute potranno essere invece aggiunte 10 gocce di olio essenziale di palmarosa all’interno della vasca da bagno, ideali anche sotto la doccia, massaggiando le aree interessate.

In presenza di una crema idratante contro le rughe potranno essere aggiunte 5 gocce di olio essenziale di palmarosa al suo interno.

Per gli stati influenzali invece potranno essere realizzati dei suffumigi tramite 5 gocce di olio in una bacinella di acqua calda, unite ad un cucchiaio di bicarbonato di sodio, inalando il vapore prodotto.

In profumeria l’olio essenziale di palmarosa viene acquistato in alternativa al costoso olio essenziale di rosa, in corrispondenza dell’aroma simile.

Olio essenziale di palmarosa: tutte le controindicazioni

L’olio essenziale di palmarosa non presenta particolari controindicazioni, ma come per la maggior parte degli oli ne viene sconsigliato l’utilizzo durante lo stato di gravidanza e allattamento, compresi i bambini.

L’olio essenziale di palmarosa viene sconsigliato direttamente sulla pelle, applicabile solamente in presenza di un olio vettore vegetale, oppure in abbinamento a creme e detergenti, al fine di evitare un effetto tossico.