Esaustivo Oli Essenziali Olio essenziale di menta, proprietà e benefici

Olio essenziale di menta, proprietà e benefici

Olio essenziale di menta, proprietà e benefici


L’olio essenziale di menta viene ricavato da un genere di piante spermatofite dicotiledoni, appartenenti alla famiglia delle Lamiaceae.

Le piante di menta presentano altezze oscillanti da 30 a 120 centimetri massimi, variando nel portamento da erbacei annuali oppure perenni subarbustivi e arbustivi, con gemme svernanti poste al livello del suolo e protette dalla lettiera o dalla neve.

L’asse fiorale eretta si dimostra generalmente priva di foglie, emanando un’intensa profumazione riferita a tutte le diverse specie di piante appartenenti al genere della menta.

Le radici della pianta della menta sono secondarie da rizoma che può a sua volta presentarsi come strisciante. Le foglie si presentano sessili e picciolate con bordi seghettati o crenati con una superficie percorsa da leggere nervature di un colore tipicamente verde brillante.

Le infiorescenze sono caratterizzate da diversi fiori raccolti in forma piramidale appuntita per una fioritura durante la mensilità estiva sino al termine dell’autunno. Il colore dei fiori si sonda dal rosa al violetto, sino ad assumere una tonalità bianca.

Il territorio ideale per la crescita della menta si riscontra in tutta Europa, ma anche Asia e Africa. L’olio essenziale di menta viene utilizzato soprattutto i virtù delle sue proprietà benefiche digestive, antibatteriche e antistress, ideale anche in caso di alitosi e nausea.

Attraverso questo nuovo articolo incentrato sull’argomento ci occuperemo di approfondire tutte le azioni benefiche promosse dall’utilizzo dell’olio essenziale alla menta, soffermandoci anche sulle eventuali controindicazioni.



Olio essenziale di menta: tutte le proprietà benefiche

L’olio essenziale di menta risulta un ottimo rimedio naturale in presenza di stress e momenti particolarmente stancanti, assunto tramite inalazione, promuovendo un effetto rinfrescante a livello psichico, suggerito anche in presenza degli esami scolastici al fine di favorire uno stato di rilassamento e concentrazione.

Come tonico l’olio essenziale di menta può essere utilizzato anche in presenza di depressione e disturbi del sonno come l’insonnia. Una goccia all’interno di un cucchiaio di miele si dimostra invece un rimedio digestivo del tutto naturale, da sfruttare anche in caso di diarrea, meteorismo, spasmi, indigestioni.

Le proprietà dell’olio essenziale alla menta si dimostrano indicate come antibatterico contro diversi ceppi batterici, contro gli stati raffreddanti, influenzali, stomatiti, ecc.

Ad utilizzo antiparassitario interno l’olio essenziale di menta risulta un rimedio efficace contro l’espulsione dei parassiti a livello intestinale. Riferito al cavo orale l’olio essenziale di menta può trovare impiego contro l’alitosi, rinfrescando il cavo orale, utile anche contro la scabbia, i foruncoli, la tigna per via della sua azione antisettica e antinfiammatoria.

Infine, l’olio essenziale di menta, può essere utilizzato contro il mal di testa, i dolori mestruali, dolori a livello muscolare, le tensioni cervicali e i reumatismi.

Nella realizzazione dell’olio essenziale di menta si utilizzano le foglie e le sommità della pianta, sottoponendo il tutto ad un processo di distillazione in corrente di vapore, con una nota di profumazione intensa, pungente e rinfrescante.

Olio essenziale di menta: tutte le controindicazioni

L’olio essenziale di menta non deve essere applicato sulla pelle allo stato puro, risultando non adatto ai bambini al di sotto dei 12 anni, con un’azione irritante per le mucose degli occhi, da mescolare preferibilmente con altri oli vettori.




Olio essenziale di menta, proprietà e benefici ultima modifica: 2018-06-09T10:00:04+00:00 da Serena Baldoni