Olio essenziale di limone, proprietà e benefici

Olio essenziale di limone, proprietà e benefici

L’olio essenziale di limone viene ricavato dall’albero da frutto  appartenente alla famiglia delle Rutaceae, mentre alcune fonti catalogherebbero l’agrume come un ibrido originario dell’unione del cedro e del pompelmo.



Nel corso dei secoli tuttavia il limone rappresenta una specie autonoma in grado di riprodursi per talea e innesto. Le origini concrete dell’albero del limone risultano incerte, nonostante una possibile derivazione cinese in tempi antichi.

Secondo la maggior parte degli studiosi storici anche le popolazioni romane avrebbero posseduto un’ampia conoscenza del limone, in correlazione sia al suo utilizzo che alle sue proprietà benefiche.

Tuttavia intorno al 700 d.C. il limone si diffuse soprattutto all’interno dei territori della Persia, dell’Egitto e dell’Iran, utilizzato in primis dalle popolazioni arabe al solo scopo ornamentale.

L’albero del limone è in grado di raggiungere i 6 metri di altezza massima, presentano germogli e petali bianchi o violacei. Il frutto si dimostra giallo all’esterno, mentre all’interno la colorazione appare quasi del tutto incolore, assumendo una forma sferica tendente spesso all’ovale.

La buccia del limone può assumere uno stato liscio oppure maggiormente ruvido, rivestita all’interno da una sostanza spugnosa denominata albedo più o meno presente a seconda dei frutti.

La pianta del limone viene sfruttata sia per la coltivazione e la vendita dei frutti, sia come scopo ornamentale a seconda dei diversi impieghi, ricavando anche il cosiddetto olio essenziale dalle diverse proprietà benefiche.

La pianta del limone fiorisce all’incirca due volte l’anno sotto un clima favorevole, presentando una fioritura nel periodo stagionale primaverile con una raccolta dei frutti per l’intero periodo invernale. La capacità dell’albero di limone, nel suo periodo più favorevole, si dimostra in grado di produrre sino ad un massimo di 600-800 frutti all’anno a seconda delle diverse specie.



All’interno di questo nuovo articolo ci occuperemo di elencare e approfondire tutte le proprietà benefiche derivanti dall’utilizzo dell’olio essenziale di limone, soffermandoci anche sulle eventuali controindicazioni.

Olio essenziale di limone: tutte le proprietà benefiche

L’olio essenziale di limone viene sfruttato in correlazione di diversi disturbi quali gli inestetismi della cellulite, gli stati di nervosismo, disturbi ansiosi, in presenza di acne, ecc.

La sua azione favorisce un effetto calmante a livello del sistema nervoso centrale, incrementando la concentrazione, contrastando l’insonnia, l’ansia, il nervosismo, migliorando persino lo stato della memoria.

L’olio essenziale di limone si dimostra un ottimo antisettico naturale abbinato ai malanni tipici influenzali come mal di gola, tosse e febbre, utile anche nei casi di ferite infette, herpes labiale, gengive infiammate e sanguinanti.

A livello circolatorio l’olio essenziale di limone svolge un’azione tonificante, rafforzando i vasi sanguigni e fluidificando maggiormente il sangue, utile in presenza di cellulite, ma anche cattiva digestione, edemi, come rimedio depurativo assunto in 2 gocce all’interno di un cucchiaio di miele.

L’azione purificante dell’olio essenziale di limone potrà essere abbinata all’interno delle maschere di argilla, a contrasto delle macchie sulla pelle, unghie indebolite, smagliature e rughe.

Olio essenziale di limone: tutte le controindicaizoni

L’olio essenziale di limone può irritare la pelle in caso di una predisposizione, da evitare soprattutto in correlazione di una successiva esposizione al sole o lampade artificiali per l’incremento dell’abbronzatura.