Olio essenziale di elicriso, proprietà e benefici

Olio essenziale di elicriso, proprietà e benefici

L’olio essenziale di elicriso viene ricavato dalla pianta Helichrysum italicum, appartenenti alla famiglia delle Asteraceae, presente all’interno dei territori dell’Africa, del Madagascar, Eurasia e Australasia.



L’elicriso presenta una radice a fuso con varie radichette dalle quali si sviluppano diversi fusticini e foglie lineari dalla tonalità di colorazione grigio tendente al cinerino. I fiori della pianta si riuniscono in capolini, esteticamente a forma rotonda e sottile, in diversi colori dal rosso, al giallo, al rosa.

Il frutto si presenta invece come un achenio, mentre le foglie si dimostrano pubescenti e piatte su entrambi i lati, con periodo di fioritura durante la stagione estiva. La crescita dell’elicriso avviene in particolar modo su terreni aridi e collinosi in prevalenza calcarei.

L’elicriso raggiunge le dimensioni massime di circa 40 centimetri con base legnosa delle stesse dimensioni. L’odore caratteristico della pianta si presenta particolarmente intenso. Sui rami e sulle foglie si trova inoltre una caratteristica peluria di colore grigio argentata a protezione delle diverse condizioni atmosferiche.

L’elicriso viene distillato in corrente di vapore al fine di poter ottenere l’olio essenziale ampiamente sfruttato in correlazione di diversi disturbi.

L’olio essenziale di elicriso è in grado di migliorare il sistema respiratorio, lo stato della cute e la circolazione. Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le particolarità legate all’olio essenziale di elicriso, dai diversi impieghi ai disturbi associati, soffermandoci anche sulle eventuali controindicazioni.

Olio essenziale di elicriso: tutte le proprietà benefiche

L’olio essenziale di elicriso viene utilizzato al fine di migliorare la circolazione sanguigna, la respirazione e lo stato della pelle. Tra le altre proprietà benefiche si trovano azioni lenitive, antinevralgiche, micolotiche, efficace contro l’asma, proprietà decongestionanti, antistaminiche, infiammazione allergica delle mucose.



La sua azione risulta efficace contro tosse e catarro, ma l’olio essenziale di elicriso risulta noto anche per le sue proprietà diuretiche, disintossicanti e sudorifere, concorrendo all’eliminazione delle tossine presenti in eccesso all’interno dell’organismo soprattutto in direzione del fegato e dei reni.

L’olio essenziale di elicriso viene sfruttato anche all’interno dei regimi alimentari dietetici, utilizzabile in presenza di cicatrici, macchie della pelle, come rigenerante della cute, lesioni e ispessimenti.

Sui capelli l’olio essenziale di elicriso può essere utilizzato in presenza di un cuoio grasso, per rivitalizzare l’aspetto della capigliatura e in virtù di una maggiore lucentezza.

La pianta viene utilizzata anche in cucina per la preparazione di tisane, a differenza dei fiori impiegati all’interno della lavorazione dell’olio essenziale.

L’olio essenziale di elicriso viene impiegato anche nel trattamento delle infezioni urinarie, nelle gengiviti, come un collutorio ad azione naturale, come protezione contro i radicali liberi, come protezione per la pelle in aggiunta alla crema solare a riparo dai raggi ultravioletti, prevenendo anche psoriasi ed eczemi.

Olio essenziale di elicriso: tutte le controindicazioni

L’olio essenziale di elicriso non presenta effetti collaterali particolari ma come la maggior parte degli oli viene espressamente sconsigliato in stato di gravidanza e durante il periodo dell’allattamento, nei bambini, nei soggetti sotto terapia farmacologica a base di anticoagulanti.

Prima del suo utilizzo è preferibile testare l’olio sulla pelle al fine di scongiurare ogni possibile forma allergica.