Occhi stanchi: risvegliali definitivamente

Occhi stanchi risvegliali definitivamente

Gli occhi rappresentano la parte del viso maggiormente esposta, sulla quale ricade l’attenzione sia in relazione del make up, sia in presenza di uno stato di affaticamento in grado di opacizzare l’intera texture della cute.



Molto spesso gli occhi risentono di alcune conseguenze psicofisiche dovute allo stress, alla carenza di riposo, agli inestetismi della pelle e all’invecchiamento, andando a compromettere la luminosità del viso.

La semplice e fisiologica azione data dallo sbattere delle palpebre, unita allo sfregamento degli occhi, può compromettere e alterare lo stato del contorno dell’area specifica rendendola maggiormente esposta ai segni del tempo.

Il sintomo più comune degli occhi stanchi comporta un arrossamento evidente all’esterno, correlato anche all’attività professionale e privata odierna, basata spesso sui ritmi frenetici e costanti, causati anche dallo stress delle lenti a contatto, dal make up, dalla secchezza oculare.

Ma come fare per contrastare l’aspetto opaco e spento degli occhi al fine di ridonare maggiore benessere e luminosità anche al viso? Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutti i rimedi maggiormente indicati per risvegliare uno sguardo stanco.

Occhi stanchi e sguardo spento: tutti i rimedi attivabili per rinvigorire il contorno occhi e il viso

I fattori che possono aggravare l’aspetto degli occhi si dimostrano vari, dallo stress professionale e quotidiano, dall’utilizzo eccessivo di computer e dispositivi mobile, ore di sonno insufficienti, dando origine nei casi più critici anche ad emicrania.



In presenza di make up gli esperti consigliano di provvedere ogni giorno alla sua rimozione, al fine di non andare ad appesantire e stancare lo sguardo, servendosi esclusivamente di prodotti delicati privi di agenti aggressivi, disponibili in commercio sotto la formulazione specifica di struccanti, andando a strofinare le palpebre con delicatezza.

Il contorno occhi potrà essere successivamente trattato da un cosmetico specifico ricco di agenti attivi quali vitamina Cg, derivata della vitamina C, proprietà anti-pigmentazione, caffeina per ridurre le eventuali occhiaie e borse, optando per gli applicatori disponibili in commercio in silicone morbido.

Tra gli altri rimedi si dovrà adottare uno stile di vita sano, cercando di dormire almeno 8 ore a notte, svolgendo una costante attività fisica giornaliera, assumendo il corretto apporto di acqua e calorie necessarie all’organismo, incrementando di conseguenza anche la salute della pelle.

Si potranno eseguire anche dei massaggi autonomi intorno all’area degli occhi e al viso in generale, applicando un siero idratante in abbinamento ai trattamenti cosmetici per la cura della pelle.

Optando per rimedi naturali invece si potrà trarre beneficio dai cetrioli e dagli impacchi di camomilla da applicare direttamente sulle palpebre, imbevendo in alternativa i dischi di cotone nel latte freddo, lasciandoli in posa per un periodo di almeno 15 minuti.

Altri impacchi possono essere effettuati con le bustine classiche del tè nero, mentre la piante dell’eufrasia viene considerata da tempo un ottimo rimedio naturale contro la stanchezza oculare, allo stesso modo del fiordaliso, della malva e dell’acqua di rose.

In alternativa ai colliri acquistabili in farmacia si potranno realizzare preparati a base di finocchio, Altea, prestando particolare attenzione alle possibili reazioni allergiche individuali, tra gli unici effetti collaterali di questi rimedi fai da te.