Maggiorana: proprietà, uso, valori nutrizionali

La maggiorana è una pianta perenne aromatica, detta anche origano maggiorana, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae e al genere origanum. Le foglie della maggiorana si presentano accompagnate da fiori di minuscole proporzioni, raccolti in spighe e contornate da brattee concave.



La pianta può arrivare ad un’altezza di i 20-60 cm, con una forma biologica emicriptofita scaposa, ad indicare il ciclo biologico perenne, annuale in presenza di temperature tipicamente invernali e rigide. Sul territorio europeo la maggiorana non esiste allo stato spontaneo, mentre possiamo ritrovare la sua presenza al di fuori degli orti, all’interno dei giardini, sfuggita alle coltivazioni e resistente anche ai climi aridi.

 

MAGGIORANA: PROPRIETA’ BENEFICHE E VALORI NUTRIZIONALI

Della pianta maggiorana si utilizzano le sommità fiorite lasciate in seguito essiccare, al fine di poter sfruttare il loro potere anche negli utilizzi industriali medicinali e farmaceutici. I rametti della maggiorana vengono tagliati e lasciati legati in un posto ventilato riparato dall’ombra, oppure conservati all’interno di sacchetti di carta. Le foglie e le infiorescenze vengono conservate separatamente all’interno di contenitori di vetro.

La pianta della maggiorana si presenta particolarmente aromatica, dal gusto amarognolo, ricca dii vitamina C, tannini, oli essenziali, acido rosmarinico dal quale assumo il suo caratteristico gusto. Tra le sue proprietà benefiche si trovano azioni antispasmodiche, sedative ed espettoranti, con contenuti simili a quelli della pianta aromatica del rosmarino.



Nell’antica Grecia la maggiorana veniva comunemente utilizzata dai medici del tempo per curare dolori muscolari e articolari, mentre i romani se ne servivano per curare le contusioni, la congiuntivite oculare, i dolori mestruali e per regolarizzare i processi della digestione. Le ricerche odierne compiute dalla scienza sulla pianta della maggiorana evidenziano invece azioni antierpetiche e antispasmodiche d’intervento contro i crampi dovuti al ciclo mestruale, proprietà digestive, effetto calmante sulle pareti dello stomaco sotto forma di tintura madre, allo stesso modo dell’azione rilassante e calmante esercitata sulle pareti uterine.

L’effetto della maggiorana interviene anche come stimolante del sistema immunitario, sulle infezioni dell’apparato respiratorio contro raffreddori e bronchiti, oltre che come rimedio naturale curativo contro l’insonnia e i disturbi del sonno. La maggiorana apporta 271 calorie per 100 grammi di prodotto, suddivise in:

  • Proteine 12,66 grammi
  • Carboidrati 60,56 grammi
  • Zuccheri 4,09 g
  • Grassi 7,04 grammi
  • Colesterolo 0 milligrammi
  • Fibra alimentare 40,3 grammi
  • Sodio 77 milligrammi

 

Come Utilizzare la Maggiorana

La maggiorana può essere utilizzata in diversi modi al fine di combattere diversi disturbi fisiologici, come:

  • Infuso (contro i dolori addominali dovuti ai crampi del ciclo mestruale e i disturbi della digestione).
  • Olio essenziale (contro l’agitazione e gli stati ansiosi).
  • Sacchetto di fiori essiccati (contro i torcicollo e i reumatismi, scaldando il sacchettino essiccato e posizionandolo in direzione del dolore avvertito).
  • Tisana (contro dissenteria, cefalea, insonnia, gonfiori, coliche).
  • Summifugi (contro il raffreddore).

La maggiorana interviene anche contro la patologia dell’herpes simplex sulle labbra, mentre in cucina la maggiorana può essere impiegata come insaporitore di alimenti quali uova, carne e funghi grazie al suo sapore dolce e deciso.



Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi