Integratori Termogenici per Dimagrire: funzionano o fanno male

Gli integratori termogenici per dimagrire sono dei supplementi alimentari in grado di aumentare la temperatura corporea, al fine di generare un consumo di lipidi maggiore all’interno dell’organismo. Proprio per questo motivo sono comunemente chiamati anche “brucia grassi”, con proprietà di riduzione dell’appetito in abbinamento ad una dieta ipocalorica.



La funzione degli integratori termogenici è quella di aumentare i processi metabolici, affiancando ad un corretto regime alimentare anche un’attività fisica regolare e costante. Tutti i prodotti di questa tipologia sono considerati dei potenti stimolanti che possono causare diversi effetti collaterali se assunti senza alcun controllo medico.

Gli integratori termogenici sfruttano la fosforilazione ossidativa, ossia il processo per il quale l’organismo brucia calorie con un ritmo accelerato al fine di mantenere in equilibrio la temperatura del corpo. L’azione dei termogenici stimola i processi metabolici soprattutto all’interno dei tessuti adiposi in accumulo, migliorando il sistema cardiovascolare, il sistema respiratorio, favorendo il consumo dell’energia disponibile attraverso le riserve di grasso.

L’utilizzo degli integratori termogenici è particolarmente sfruttato nel campo di attività sportive come il body building, in cui l’adipe deve essere ridotto.

I soggetti sotto regime dietetico ipocalorico possono avvalersi degli integratori termogenici in modo e dosaggio corretto, proprio perché non esenti da seri rischi di effetti collaterali.

Il dosaggio degli stessi dovrà essere suddiviso in cicli specifici onde permettere al corpo di abituarsi all’assunzione. In caso di utilizzo errato potrebbero verificarsi effetti collaterali quali nausea, febbre, aumento eccessivo del battito cardiaco, bocca secca, nausea e vertigini.

 

TIPOLOGIE DI INTEGRATORI TERMOGENICI

Sul mercato si trovano diverse tipologie di integratori termogenici, generalmente a base di:



  • Fucoxantina
  • Coleus forskohlii
  • Tè verde (in grado di mobilitare il 30% del grasso in più)
  • Coffea Arabica (caffè verde)
  • Niacina (vitamina B3)
  • Erbe che contengono caffeina
  • Arancio amaro
  • Focus o quercia marina
  • Chitosano
  • Cromo Picolinato
  • Omega 3
  • Alga Hijiki
  • Alga Kombu
  • Glutammina (in grado di aumentare il numero delle calorie e dei grassi bruciati per la produzione di energia)
  • Guaranà
  • Foglie di tarassaco comune
  • Acido pantotenico (vitamina B5)
  • Acido linoleico coniugato o CLA (capace di ridurre il grasso corporeo)

L’utilizzo degli integratori termogenici deve essere abbinato all’attività fisica e ad un piano alimentare ipocalorico corretto per poter incrementare i processi metabolici e i risultati.

 

INTEGRATORI TERMOGENICI: EFFETTI COLLATERALI E RACCOMANDAZIONI

Alcuni integratori termogenici stimolanti possono comportare seri pericoli per la salute se utilizzati in eccesso, mentre in presenza di terapie specifiche farmacologiche si potrebbero innescare delle alterazioni. Tra le conseguenze più gravi si trovano:

  • Vomito
  • Problemi cardiovascolari
  • Ictus
  • Convulsioni
  • Infarto del miocardio
  • Ipertensione
  • Cefalea
  • Nausea
  • Tachicardia

La miglior scelta a base di integratori termogenici è rappresentata dai prodotti sotto forma di tisane a base di erbe naturali, con proprietà depurative e drenanti. Gli integratori termogenici sotto forma di capsule sono reperibili sul mercato ad un prezzo di 30/40 euro circa, sugli store online e presso farmacie ed erboristerie.