Integratori di Calcio, propietà, benefici e controindicazioni

Il calcio è conosciuto soprattutto per l’azione svolta su ossa e denti, ma una corretta dose di calcio giova anche al resto delle funzionalità svolte dall’organismo.



Gli integratori a base di calcio sono spesso utilizzati nei soggetti dove la carenza rischia di compromettere il normale fabbisogno giornaliero del sale minerale. In alcuni casi l’assunzione di integratori di calcio si rivela essenziale, soprattutto in presenza di carenze, allergie o intolleranze al latte, stato di gravidanza, allattamento, post-menopausa, ecc.

Il calcio partecipa alla costruzione del sistema scheletrico, alla regolazione dei battiti cardiaci, alla contrazione dei muscoli, alla coagulazione del sangue e alla liberazione dei neurotrasmettitori.

 

INTEGRATORI DI CALCIO: PROPRIETA’

Gli integratori di calcio si rivelano utili in tutti quei casi di carenze che potrebbero rappresentare un pericolo per le funzioni dell’organismo, nonché in presenza di un bisogno maggiore di assunzione del sale minerale. Una carenza di calcio nei bambini può sfociare in patologie come rachitismo, ritardo della crescita, deformazione ossea, mentre nei soggetti una carenza comporta alla patologia osteomalacia sfociante in un indebolimento delle ossa.

In presenza di livelli particolarmente bassi di calcio possono inoltre verificarsi crampi muscolari agli arti inferiori, spasmi muscolari, aumentare la pressione arteriosa, favorire l’insorgere del cancro al colon, osteoporosi.

La patologia dell’osteoporosi colpisce generalmente i soggetti oltre i 40 anni, mentre le donne sono soggette ad un maggior rischio a causa della menopausa. Una cura per l’osteoporosi non esiste, ma i sintomi possono essere contrastati tramite una corretta assunzione di calcio attraverso il regime alimentare e gli integratori.

 



ALIMENTI RICCHI DI CALCIO

Gli alimenti ricchi di calcio sono:

  • Crescione
  • Fichi secchi
  • Olive
  • Broccoli
  • Noci
  • Cime di rapa
  • Prezzemolo
  • Mandorle
  • Cavolo verde
  • Alga Dulse
  • Farina di carrube
  • Alga Kelp

 

INTEGRATORI DI CALCIO: CARATTERISTICHE

Gli integratori di calcio disponibili sul commercio si suddividono in diverse tipologie di prodotti. L’integratore dovrà essere scelto in base al proprio fabbisogno, seguendo un regime alimentare sano e bilanciato, eliminando gli eccesso di sodio, alcool e un abuso di proteine. Gli integratori di calcio tuttavia non contengono la sua forma elementare ma i sali quali fosfato di calcio, carbonato di calcio, gluconato di calcio, ecc., in abbinamento ad altre sostanze.

Il calcio citrato e carbonato sono gli elementi più presenti all’interno degli integratori di calcio, abbinati alla vitamina D al fine di favorire il processo metabolico. Per conoscere il relativo fabbisogno di calcio di ogni soggetto si dovrà tenere indicativamente conto delle singole fasce di età:

Lattanti (fino a 6 mesi): 400 mg

Neonati (da 6 a 12 mesi): 600 mg

Bambini (1 a 6 anni): 800 mg al giorno

Bimbi (7 ai 10 anni): Fino a 1000 mg

Adolescenti (fino a 17 anni): Per i maschi e le femmine da 11 a 14 anni fino a 1200 mg mentre, oltre i 15 anni fino a 800 mg

Adulti: 800 mg

Donne in gravidanza e allattamento: 1200 mg per integrate il calcio ceduto Menopausa: Fino a 1200-1500 mg al giorno nei cinque anni successivi

 

EFFETTI COLLATERALI DEGLI INTEGRATORI DI CALCIO

L’assunzione protratta di integratori di calcio priva di un controllo medico può provocare alcuni disturbi quali: minzione frequente, nausea e perdita dell’appetito, stipsi, interazione con alcune terapie farmacologiche, calcoli renali, irritabilità e crampi muscolari.