Integratore di Curcuma: a cosa serve, proprietà e benefici

Dagli effetti benefici per l’organismo umano, ottenuti grazie alla curcuma, sono stati realizzati specifici integratori a base della spezia dal colore tendente al giallo ocra. La curcuma conserva infatti proprietà benefiche antiossidanti, antinfiammatorie, antitumorali e antidolorifiche.



Nonostante le accertate azioni benefiche l’organismo umano non è in grado di assorbire completamente il principio attivo della curcuma, poiché allo stato naturale tale principio attivo principale risulta estremamente basso da reperire.

L’impiego della spezia in cucina, in abbinamento alla preparazione di numerose ricette a cui la curcuma si adatta, può rivelarsi non sufficiente dal punto di vista dell’assorbimento dei nutrienti. Una valida alternativa è rappresentata dalla combinazione della curcuma con altre spezie, ad esempio il pepe e l’olio di oliva in modo tale da facilitare l’assorbimento del suo principio attivo.

Per un assorbimento più completo si rende invece indispensabile l’utilizzo degli integratori alimentari a base di curcuma. Come per ogni altro integratore disponibile in commercio dovrà essere affiancata alla sua assunzione uno stile di vita sano, un’alimentazione corretta e un’attività fisica regolare, sotto controllo e parere del proprio medico curante.

 

INTEGRATORI A BASE DI CURCUMA DISPONIBILI IN COMMERCIO

Integratore curcuma Long Life: la sua formulazione unisce Curcuminoidi e oli essenziali, intervenendo contro gli stati infiammatori delle articolazioni e dell’intestino, da assumere nelle dosi consigliate di 1/2 capsule al giorno accompagnate da acqua, durante il momento dei pasti principali (pranzo e cena). L’integratore è sconsigliato nei casi di: stato di gravidanza e allattamento, ulcera, calcoli biliare, ostruzione del dotto biliare.



Integratore curcuma Bio Erbavoglio: questo particolare prodotto si concentra soprattutto sulle funzioni digestive e epatiche, a sostituzione delle terapie antinfiammatorie. Tra i suoi ingredienti, oltre alla curcuma, si trovano pepe, concentrato di riso, sciroppo di mais e topinambur. Le dosi consigliate sono di 10 compresse al giorno, suddivise tra i pasti principali e accompagnate da abbondante acqua. L’integratore è sconsigliato ai bambini al di sotto dei tre anni.

Integratore curcuma Salus: le compresse di questo prodotto contengono l’estratto della radice della spezia, particolarmente ricca di curcuminoidi, da assumere in dosi di 2 compresse per tre volte al giorno a seguito dei pasti principali (colazione, pranzo, cena). L’integratore è sconsigliato ai bambini al di sotto dei tre anni.

Integratore curcuma Santé: questo integratore conserva intatto il principio attivo della curcuma, attraverso l’estratto secco della radice della spezia, con curcuminoidi al 95%. Le capsule vanno assunte due volte al giorno (una al mattino e una alla sera), sconsigliando l’utilizzo del prodotto ai bambini al di sotto dei tre anni.

Integratore curcuma EOS: le compresse di questo prodotto intervengono contro disturbi quali gastrite, infiammazioni intestinali, infiammazioni epatiche, disturbi reumatici, nelle dosi consigliate di 1 compressa al giorno. L’integratore è sconsigliato di in stato di gravidanza, allattamento, nei bambini al di sotto dei tre anni.

Integratore curcuma Erbavita: questo specifico integratore si concentra sulle funzionalità epatiche, grazie alla presenza del fitocomposto ricavato dall’estratto secco, polvere micronizzata e inuzyme, consigliato nelle dosi massime di 4 compresse al giorno da assumere con acqua. L’integratore è sconsigliato ai bambini al di sotto dei tre anni.