Incontinenza da stress: Sintomi, Diagnosi, Trattamenti

Che cosa si intende per incontinenza da stress? Come per la patologia standard l’incontinenza coinvolge l’apparato urinario sfociando in una perdita involontaria di urina da parte del soggetto affetto, sotto cause differenti a seconda dei diversi casi, dalla perdita di controllo degli sfinteri, ai disturbi di carattere neurologico, oppure infezioni del tratto urinario.



In caso di situazioni ed eventi stressanti l’incontinenza comporterà un aumento della pressione sulla vescica impossibile da controllare da parte del soggetto, minando esponenzialmente il proprio quotidiano e i rapporti sociali nei casi a maggior incidenza del disturbo.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche legate all’incontinenza da stress, soffermandoci in particolar modo sulla maggior parte dei sintomi riscontrabili, le diagnosi mediche specifiche e tutti gli eventuali trattamenti al fine di contrastare e risolvere il problema.

Incontinenza da Stress: di che cosa si Tratta?

Nello specifico l’incontinenza da stress si verifica nel momento in cui la pressione sulla vescica subisce un improvviso incremento, comportando perdite urinarie incontrollate in grado di provocare imbarazzo nel soggetto affetto, costringendolo spesso a ricorrere all’aiuto degli assorbenti specifici per le perdite urinarie.

L’incontinenza da stress si dimostra tuttavia un disturbo abbastanza comune all’interno della popolazione, sotto una maggiore incidenza nei soggetti femminili in corrispondenza della configurazione dei muscoli dell’area pelvi-perineale. La perdita incontrollata dell’urina si verifica nel momento dell’esecuzione di un movimento in relazione all’incremento della pressione sull’addome e del conseguente aumento della pressione intravescicale.



Tale pressione descritta provoca il superamento della massima pressione di chiusura dell’uretra in condizioni di riposo, provocando la perdita di urina più o meno consistente a seconda dei casi. L’incontinenza da stress si riferisce espressamente ad un movimento ‘stressante’ ma fisico, inteso come movimento brusco, seppur la stessa condizione possa risultare in grado di provocare reazioni psicologiche conseguenti quali ansia, disagio e malessere, fino a compromettere la quotidianità del soggetto.

Incontinenza da Stress: le Cause e i Sintomi

Quali sono le cause dell’incontinenza da stress? Alla base del problema si evidenzia un inadeguato sostegno da parte dei muscoli a sostegno della vescica e dell’uretra in caso di sforzo fisico improvviso come: tosse, starnuti, sollevamento di carichi pesanti, cambi di posizione, risata, ecc. Nei soggetti femminili l’incontinenza da stress può inoltre associarsi anche ai danni provocati dal parto, mentre negli soggetti maschili a seguito della rimozione chirurgica della prostata.

Tra i fattori infettiva si trovano invece diabete, fumo, infezioni del tratto urinario, eccessi di caffeina, obesità, eccessivi sforzi associati all’attività fisica, specifici trattamenti farmacologici. Alla base dei sintomi si trova la perdita incontrollata di urina e l’irritazione sulla cute nelle parti direttamente interessate.

Incontinenza da stress: Diagnosi e Trattamenti

In presenza di un’incontinenza da stress prolungata nel tempo ci si dovrà rivolgere alla valutazione del proprio medico curante, attuando alcune modifiche sostanziali al proprio stile di vita al fine di prevenire e contrastare l’origine del disturbo. Il soggetto dovrà sottostare ad un regime alimentare equilibrato, evitando l’abuso di caffeina, alcolici e zuccheri, adottando misure quali assorbenti specifici per le perdite di urina nei casi più invalidanti.



Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi