Incidentaloma Surrenalico: Sintomi, Diagnosi, Trattamenti

Che cosa si intende con il termine medico Incidentaloma Surrenalico? La complicata definizione si riferisce ad una massa localizzata nell’area dei surreni, le ghiandole al di sopra degli organi dei reni scoperta accidentalmente nel corso di un esame diagnostico per altre cause non inerenti al disturbo.



Le lesioni provocate dall’Incidentaloma Surrenalico si sono dimostrate in realtà particolarmente diffuse all’interno della popolazione, interessando dal 2 al 7% dei soggetti della popolazione mondiale, nell’80% delle casistiche in forme benigne. In casi più gravi tuttavia l’Incidentaloma Surrenalico può dimostrarsi in grado di comportare una serie di sintomi tra cui l’ipertensione arteriosa.

All’interno di questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche legate all’Incidentaloma Surrenalico, soffermandoci in particolar modo sui sintomi specifici, le diagnosi mediche e gli eventuali trattamenti a scopo curativo e preventivo a risoluzione del disturbo.

Incidentaloma Surrenalico: di che cosa si tratta e quali sono le cause

L’Incidentaloma Surrenalico si dimostra essere una massa estesa al di sopra dell’area dei surreni, classificato come un disturbo al pari delle adenomi non secernenti o secernenti, provocante un eccesso di secrezioni a livello dell’ormone cortisolo, dell’aldosterone e catecolamine. Molto più raro si dimostra invece essere il carcinoma del surrene.

Alla base dell’origine dell’Incidentaloma Surrenalico si evidenziano cause ancora del tutto poco chiare in ambito medico e scientifico, ricollegandosi alla genesi specifica degli adenomi secernenti cortisolo e aldosterone. Ma quali sintomi provoca l’Incidentaloma Surrenalico e quali conseguenze possono verificarsi per la salute dell’organismo?



Incidentaloma Surrenalico: sintomi specifici e diagnosi

L’Incidentaloma Surrenalico non mostra quasi mai un corredo sintomatico evidente, motivo per il quale la sua diagnosi potrebbe risultare difficoltosa in sede iniziale, mentre nel caso di Incidentaloma Surrenalico secernenti i sintomi si ricollegheranno direttamente all’ormone prodotto in eccesso.

In questo caso il feocromocitoma può dimostrarsi in grado di provocare un aumento della pressione sanguigna o disfunzioni nei valori della stessa, un aumento del ritmo cardiaco, dolori addominali, sudorazione eccessiva, pallore, emicranie frequenti e improvvise, perdita anomala di peso, ansia. L’adenoma secernente aldosterone viene inoltre associato all’ipertensione arteriosa e alla riduzione dei livelli ematici di potassio.

L’adenoma secernente cortisolo si dimostra in grado di provocare ipertensione, alterazioni del ciclo mestruale, alterazioni della glicemia e diabete, aumento di peso, osteoporosi. La diagnosi prevede uno screening ormonale al fine di poter escludere un eventuale feocromocitoma, ecografia per individuare le dimensioni della massa e la possibile crescita estesa nel tempo, Risonanza Magnetica nucleare, Tac con e senza mezzo di contrasto per riscontrare eventuali formazioni benigne o maligne, PET con 18-F-Dopa in grado di andare ad individuare eventuali formazioni benigne oppure maligne del disturbo.

Incidentaloma Surrenalico: prevenzione e trattamenti

L’Incidentaloma Surrenalico non può essere prevenuto in maniera specifica, prevedendo un intervento chirurgico in pazienti con incidentalomi non secernenti, sotto una massa superiore ai 4-5 centimetri. Nel resto dei casi è previsto tuttavia un approccio di tipologia chirurgica a riscontro della feocromocitoma e della sindrome di Cushing, in caso di trattamento dei carcinomi surrenalici. Le attuali informazioni mediche non consentono in alcun caso di poter giungere ad un trattamento preventivo efficace e sicuro.



Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi