Gravidanza Gemellare, come avviene e come si riconosce

Gravidanza Gemellare, come avviene e come si riconosce

Ogni gravidanza si diversifica dall’altra, anche in presenza della stessa gestante, allo stesso modo del corredo sintomatico. Alla prima gravidanza si potrà essere colte da nausee mattutine oppure godere di un’ottima salute prive di disturbi per la maggior parte dei nove mesi.



Molti dei dubbi, in presenza di una gravidanza gemellare, si riferiscono proprio ai sintomi e alla possibilità di ulteriori modifiche da parte del corpo rispetto ad una gestazione singola. La maggior parte delle donne tende proprio a chiedersi se effettivamente lo stato della pancia subirà un ingrandimento rispetto al normale per assicurare ad entrambi i feti lo spazio necessario.

Uno dei sintomi più evidenti in assoluto in presenza di una gravidanza gemellare sono i livelli legati all’ormone Beta HCG maggiormente elevati rispetto ad una gravidanza standard e più inclini ad un aumento rapido.

Una gravidanza gemellare potrà comportare un senso di nausea talvolta esteso anche a 24 ore su 24, una rapido aumento della circonferenza della pancia entro poche settimane, una maggiore stanchezza. Tuttavia, come bisogna sempre ricordare, le casistiche varieranno a seconda dei casi e delle gestanti, senza rappresentare una vera regola.

Allo stesso modo le prime settimane di gravidanza gemellare potrebbero evolversi similmente ai sintomi o all’assenza degli stessi come avviene durante una gravidanza singola, con conseguente aumento di peso ridotto, nausea contenuta o assente, stanchezza moderata.

L’unico metodo per accertare la presenza di una gravidanza gemellare è quello di ricorrere ad un’ecografia. Oltre a questo, in presenza di medici esperti, si potrà utilizzare anche un sistema Doppler, un amplificatore dei suoni cardiaci fetali in grado di rilevare anche i battiti multipli, ma non sempre efficace al 100%.



Durante il secondo trimestre di gravidanza inoltre la donna potrà sottoporsi al test AFP, alfa-fetoproteina, attraverso il quale escludere possibili difetti alla nascita. In presenza di un alto valore AFP potrebbe trovarsi proprio una gravidanza gemellare tra le possibili cause.

Anche le misure del fondo uterino potranno indicare una gravidanza gemellare, confermate sempre e comunque da un’ecografia successiva. La maggior parte delle donne in stato di attesa di due gemelli subirà un aumento di peso complessivo pari a 5 kg in più rispetto alla gravidanza singola.

I movimenti fetali potrebbero, in alcuni casi, presentarsi in anticipo rispetto agli stessi movimenti percepiti durante una gravidanza singola. Le gravidanze gemellari risultano ereditarie invece solamente in presenza di gemelli eterozigoti esclusivamente per via materna.

L’unico vero metodo sicuro per rilevare la presenza di una gravidanza gemellare rimane l’ecografia, eseguita con certezza dal secondo trimestre.

Gravidanza Gemellare: come si forma

Nella maggior parte dei casi le gravidanze prevedono l’unione di uno spermatozoo e una cellula uovo, dando origine al concepimento di un solo nascituro. Nelle gravidanze gemellari eterozigoti invece la stessa unione descritta in precedenza avviene da parte di due spermatozoi e due uova indipendenti, dividendosi all’interno dell’utero in due placente, e via elencando formando due gemelli differenti tra loro.

Nel caso di una gravidanza gemellare i futuri nascituri risulteranno praticamente uguali, l’unione iniziale prevederà un solo spermatozoo e una sola cellula uovo che si dividerà in due cellule distinte ma dando origine a due feti presentando un sacco amniotico e un cordone ombelicale differente, ma nutrendosi dalla stessa placenta.