Germe di Grano: Proprietà, Benefici e Valori Nutrizionali

Cosa Sono le Germe di Grano

Il germe di grano è una sostanza base del cariosside del frumento e le sue spiccate capacità nutrizionali sono impiegate come rimedio contro un diverso numero di disturbi.



Il germe di grano può essere estratto dalla farina con un setaccio a seguito della macinazione della cariosside. In questo modo il suo aspetto è quello di fiocchi biancastri, di piccole dimensioni, e possono essere consumati singolarmente o come aggiunta in yogurt, cereali, verdure.

Il suo utilizzo principale si colloca in ambito alimentare, ma recentemente si è dimostrato essere un valido alleato terapeutico.

 

Proprietà

Il germe di grano possiede proprietà antiossidanti e combatte i radicali liberi. Appartiene alla famiglia delle graminacee ed è un cerale che vanta un’antica cultura dietro di sé. Fu una delle prime piante ad essere coltivate, documentate da storici e archeologi. La sua produzione avviene odiernamente nella zona della Mezzaluna fertile, tra il Mar Mediterraneo, il Mar Nero e il Mar Caspio. Ma la sua coltivazione attecchisce ovunque, fatta eccezione per le fascie tropicali.

Esso possiede il quraduplo dei geni umani dovuti alla fusione di due graminacee e una pianta erbacea.

In ambito estetico viene impiegato nella lavorazione di prodotti per la cura di acne, capelli e cute, mentre fornisce un alto contenuto di Omega 3 nei prodotti alimentari. Contiene il colesterolo e protegge vene e arterie, così come l’intero apparato circolatorio.

L’olio di germe di grano può aiutare a curare alcuni lievi disturbi della pelle, su smagliature e cicatrici, contro le rughe e i rossori localizzati. Grazie alla sua concentrazione di vitamina E viene impiegato per migliorare la fertilità.



Il germe di grano viene prodotto anche sottoforma di integratore alimentare ed è utilizzato in particolar modo dagli sportivi.

 

Controindicazioni

Generalmente il germe di grano non presenta particolari controindicazioni se non nei soggetti affetti da intolleranze come la celiachia e l’ipertensione, poiché la sua attività energizzante aumenta la pressione cardiaca.

 

Valori Nutrizionali

Per 100 grammi di consumo di germe di grano si ottengono 360 calorie che lo allontanano dai cibi ipercalorici.

Il germe di grano è composto per il 38% da proteine, per il 22% da cellulosa, per il 5% da sali minerali e per il 15% da grassi.

Contiene vitamine del gruppo B, provitamina A, lecitina, vitamina E e vitamina D. Le stesse permettono di svolgere un ruolo importante contro l’invecchiamento della pelle e nella lotta ai radicali liberi.

 

Come Piantarlo a Casa

Il germe di grano può essere riprodotto in casa seguendo alcune semplici regole.

I semi di origine biologica possono essere lasciati in ammollo in acqua tiepida per 12 ore, per poi essere scolati e trasferiti su di un piatto fondo. A questo punto andranno ricoperti con un panno leggero o una garza umida per proteggerli dalla luce e dall’essicamento. La temperatura dovrà rimanere costante sui 20 gradi, bagnandoli sistematicamente per un paio di volte al giorno. Potranno infine essere consumati dopo 4 giorni circa.

Con la pressatura del germe di grano si otterrà invece l’olio.



Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi