Gastrite: cosa mangiare e bere e cosa non mangiare

La gastrite è un’infiammazione dello stomaco, ovvero della mucosa gastrica, in grado di manifestarsi sporadicamente, sottoforma di un isolato fenomeno o in forma più acuta e cronica. Talvolta uno stile di vita alimentare sano ed indicato aiuta a contrarstare i classici sintomi, ma in alcuni casi una dieta mirata potrebbe risultare allo stesso modo inefficace.



Quali sono i classici sintomi di una gastrite?

  • Dolori addominali (che variano d’intensità a seconda del grado della patologia)
  • Gonfiore addominale
  • Gonfiore dello stomaco
  • Nausa
  • Vomito
  • Bruciore di stomaco (anche in questo caso in forme d’intensità diverse a seconda del grado della gastrite)
  • Senso di sazietà e conseguente perdita dell’appetito
  • Ulcere
  • Sanguinamento
  • Tumore allo stomaco (fra le complicanze più gravi)
  • Coliche biliari
  • Infiammazione del pancreas

Le cause più frequenti dello scaturire di una gastrite sono influenzate da uno stile di vita alimentare irregolare, da alcune patologie autoimmuni, da infezioni come l’Helicobacter pylori e dall’assunzione di FANS, dall’assunzione di alcool, sostanze stupefacenti come la cocaina, il fumo di sigaretta, malattia di Crohn, radioterapia, ecc.

La cura farmacologica prevede l’eleminazione, dove possibile, della sostanza o dei particolari alimenti interessati, in concomitanza con la cura predisposta dal medico.

 

COSA MANGIARE E BERE IN PRESENZA DI GASTRITE

Una corretta alimentazione può alleviare i sintomi di una gastrite, sino alla completa guarigione, eliminando il resto dei prodotti nocivi per lo stomaco in stato di infiammazione. Quali cibi mangiare e quali bevande sono quindi concesse?



  • Carni bianche
  • Pesce magro
  • Formaggi magri
  • Legumi
  • Uova
  • Alimenti ricchi di fibre (sedano, lattuga, carciofi, cavolo, ecc)
  • Mele, sedano e mirtilli (contenenti flavonoidi)
  • Ciliegie e ortaggi (ricchi di antiossidanti)
  • Mandorle, vedure di mare, ortaggi a foglia, fagioli (ricchi di calcio e vitamina B12)

Gli alimenti dovranno essere cucinati in maniera semplice, tramite cotture come la bollitura, al forno, alla griglia, a crudo, condite con olio extravergine di oliva e sale.

Per quanto riguarda le bevande invece sono indicate:

  • Succhi di frutta non acidi (meglio se realizzati in casa e non di produzione industriale)
  • Centrifugati di frutta e verdura non acida
  • Latte scremato (piccole quantità)
  • Yogurt
  • Acqua (abbondante)

 

CIBI DA EVITARE IN PRESENZA DI UNA GASTRITE

I cibi da eliminare dal proprio regime nutrizionale saranno:

  • Pane, pasta, pane bianco e snack, crackers (da eliminare o ridurre al minimo)
  • Condimenti speziati (soprattutto quelli contenenti aglio, peperoncino e pepe)
  • Frutta acida (come i limoni, arance, agrumi in generale)
  • Verdure come broccoli, fagioli secchi, piselli secchi, cipolle, ecc (a causa della produzione di gas)
  • Latte intero
  • Carni grasse
  • Formaggi grassi e fermentati
  • Patatine fritte
  • Fritture in generale
  • Salsicce
  • Insaccati
  • Carne in scatola

 

Bevande da evitare:

  • Alcool
  • Bibite gassate
  • Succhi di frutta acidi
  • Caffé
  • Bibite contenenti cacao
  • Cioccolata calda
  • Latte intero (consentito soltanto in modiche quantità scremato)