Enterogermina Gonfiore

Enterogermina Gonfiore

Il farmaco Enterogermina Gonfiore si presenta come un prodotto realizzato di recente nel corso del tempo dalla casa farmaceutica Sanofi S.p.A, suddividendosi all’interno della vastità delle diverse tipologie di Enterogermina presenti sul mercato.



I prodotti Enterogermina si riferiscono a tutte le diverse necessità di riequilibrio della flora batterica intestinale, concentrandosi sulla presenza dei probiotici presenti all’interno di tutte le formulazioni immesse sul mercato.

Nello specifico Enterogermina Gonfiore si presenta come un integratore alimentare finalizzato al contrasto dei fastidiosi gonfiori addominali, dimostrandosi disponibile all’acquisto sotto la variante delle confezioni da 20 bustine (10+10), oppure in confezioni da 40 bustine (20+20).

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche relative al farmaco integratore Enterogermina Gonfiore, soffermandoci in particolar modo sugli impieghi di assunzione corretti, le cause e le prevenzioni del suo utilizzo.

Enterogermina Gonfiore: tutto quello che occorre sapere sull’integratore per ristabilire il funzionamento della flora intestinale

Enterogermina Gonfiore si dimostra particolarmente efficace nel contrasto dei caratteristici gonfiori addominali. In presenza di tali disturbi il prodotto agisce direttamente a contrasto dei gonfiori addominali e intestinali dati da un accumulo di aria o di gas, spesso responsabile di fastidi invalidanti la quotidianità.

L’accumulo eccessivo di aria o gas, nell’addome o nell’intestino, si dimostra difatti in grado di creare diverse tensioni a possibile conseguenza dolorante per il soggetto affetto.

Il corredo sintomatico dovuto all’accumulo di gas e aria provoca un gonfiore a livello dell’addome particolarmente visibile, motivazione di disagio soprattutto in pubblico. Oltre all’inestetismo fisico il soggetto potrà accusare anche ulteriori sintomi gastrointestinali quali meteorismo, eruttazioni, fastidi generali, diarrea oppure stipsi, nausea, flatulenza, crampi addominali a intermittenza, mal di testa, stanchezza.



Il gas intestinale si crea naturalmente in direzione dell’intestino, attraverso un processo fisiologico, in valori compresi da 400 ai 1200 ml giornalieri in conseguenza all’aria ingerita durante l’alimentazione e ai gas prodotti dalla flora batterica intestinale.

La flora batterica risulta colonizzata da oltre 400 specie di batteri differenti presenti all’interno dell’intestino, attraverso una condizione di simbiosi sana in condizioni normali. In presenza di uno squilibrio tra i processi intestinali si andrà ad accumulare aria e gas impossibilitati alla fuoriuscita, creandosi un gonfiore a livello dell’addome.

Tra le cause principali dei gonfiori addominali si trovano la disbiosi, a seguito dell’assunzione di farmaci e antibiotici e di uno squilibrio  microbico all’interno dell’organismo; l’aerofagia a seguito dell’ingerimento di aria eccessiva durante i pasti; processi infiammatori dovuti alle infezioni batteriche o virali di origine intossicante o dovuti all’indigestione; disturbi funzionali come la sindrome dell’intestino irritabile; particolari stati emotivi come stress e ansia.

Al fine di prevenire i gonfiori addominali dovuti all’accumulo di aria e gas si potranno limitare o eliminare le assunzioni di bibite gassate e zuccherate, gli alimenti contenenti carboidrati complessi, prodotti da forno e birra a ricca presenza di lieviti.

Al fine di mantenere in equilibrio la flora batterica intestinale si dovranno preferire alimenti quali legumi, frutta e verdura in modo equilibrato sotto un piano alimentare sano.

Enterogermina Gonfiore favorisce l’equilibrio della flora batterica diminuendo la fermentazione batterica all’interno del colon, favorendo anche la motilità intestinale, sotto una fascia economica di prezzo.