Dolore alla Spalla, cause, sintomi e rimedi

Dolore alla Spalla, cause, sintomi e rimedi

Il dolore alla spalla può insidiarsi senza distinzioni di età o soggetti a seconda di diverse cause e origini. Proprio come la maggior parte dei dolori comuni in corrispondenza degli arti superiori anche la spalla rappresenta una parte fondamentale per l’esecuzione di determinati movimenti, in grado di limitare le attività quotidiane in presenza delle situazioni più critiche.



Il dolore alla spalla rientra all’interno dei dolori generalmente più diffusi a livello fisico, mentre dal punto di vista biomeccanico i meccanismi del movimento che intervengono nella spalla risultano particolarmente complessi. La spalla viene difatti suddivisa in ben cinque articolazioni delle quali tre definite come veritiere e due fittizie.

All’interno delle articolazioni “vere” si distinguono lo Scapolo omerale, l’Acromion clavicolare, lo Sterno-clavicolare, mentre all’interno delle articolazioni fittizie lo Scapolo toracica, il Sotto-deltoidea.

Nella spalla si presentano inoltre una serie di ossa che intervengono al momento dei vari movimenti quali l’omero, la scapola, la clavicola e lo sterno. Insieme alle ossa si trovano anche una serie essenziale di muscoli come il Deltoide, Sovraspinoso, Sottospinoso, Succlavio, Piccolo rotondo, Piccolo Pettorale, Grande pettorale, Grande Rotondo, Gran Dorsale, Romboidi, Dentato anteriore, Bicipite, Trapezio, Elevatore della scapola.

Talvolta non risulta affatto semplice comprendere la natura del verificarsi del dolore alla spalla, proprio per la presenza dei numerosi muscoli e delle articolazioni, mentre nei casi di trauma accidentale più serio il dolore potrebbe rappresentare un sintomo di frattura o lussazione.

Dolore alla Spalla: tutte le possibili Cause

Le cause all’origine del dolore alla spalla possono essere diverse tra loro, mentre si rivelerà essenziale cercare di risalire alla fonte del problema attraverso un’analisi di valutazione medica a livello della postura e del movimento della zona da trattare.



Il medico professionista dovrà valutare con attenzione la postura assunta dal soggetto, l’attività lavorativa, l’eventuale sport eseguito, attraverso una corretta anamnesi in grado di formulare una panoramica chiara all’origine dello stato di malessere.

Tra le cause più riscontrate si potrebbero verificare traumi e fratture alla spalla, generalmente accompagnate da dolori intensi e dall’impossibilità di compiere movimenti; lussazione della spalla dalla quale stabilire l’eventuale presenza o assenza di fratture ossee, con l’eventualità di una manovra eseguita da un medico specializzato per ridurre i sintomi della lussazione stessa.

Il dolore alla spalla può originarsi anche in assenza di cause precedenti, coinvolgendo un dolore miofasciale, causato da problematiche varie strutturali o biochimiche a livello muscolo-scheletrico. In questo caso il dolore alla spalla sarà avvertito sia di giorno che di notte, senza un progressivo miglioramento sotto assunzione di farmaci contro il dolore.

Dolore alla Spalla: Rimedi

In presenza di un dolore alla spalla protratto nel medio e lungo periodo si dovranno eseguire una serie di analisi e una corretta anamnesi della situazione generale. Il medico potrà quindi richiedere un’eventuale radiografia, oppure una risonanza magnetica per visualizzare lo stato dei tessuti molli, un’eventuale TAC.

In caso di fratture o lussazioni sarà necessario osservare un periodo di immobilità dell’arto con un successivo supporto fisioterapico.

In alternativa potranno essere seguite delle sedute di fisioterapia, fibrolisi meccanica, tecnica Mulligan, manipolazione chiropratica, terapia manuale viscerale, ecc.