Crema all’Ittiolo per eliminare i brufoli

Crema all'Ittiolo per eliminare i brufoli

I brufoli sono una delle cause più frequenti fra i giovani, ma non soltanto, rappresentando un vero e proprio inestetismo della pelle fastidioso e poco estetico da osservare.



Chi soffre di acne si trova alla continua ricerca di soluzioni, rimedi cosmetici o fai da te, per tentare di arginare il problema. Il disturbo mina concretamente l’autostima del soggetto affetto, fino a presentarsi nei casi più gravi marcatamente diffuso sulla pelle sia dei maschi che delle femmine.

I brufoli si manifestano successivamente alla produzione di sebo da parte della pelle che, non trovando una via di uscita, finisce per innescare un processo di infiammazione e un conseguente deposito di sebo che origina così il classico inestetismo del brufolo.

L’acne si diversifica inoltre in diverse tipologie che possono rendere difficoltose le cure a contrasto, lasciando talvolta segni permanenti sulla pelle in presenza di prurito e dell’irrefrenabile desiderio di grattarsi. I brufoli interessano per la maggior parte il viso ma possono comparire anche sui glutei, sulla schiena e sul collo.

Generalmente i brufoli compaiono tra i 13 e i 20 anni, ma sono diversi in casi in cui il problema interessa anche i trentenni. Le cause originarie dei brufoli sono generalmente ormonali, mentre in presenza dell’ovaio policistico nei soggetti femminili l’acne potrà essere contrastata grazie alla prescrizione della pillola anticoncezionale.

Tra le altre cause anche un’alimentazione sregolata potrebbe causare la comparsa dei brufoli, ma tuttavia non esistono prove scientifiche in merito, soltanto ipotesi diffuse. La crema all’ittiolo è stata ideata come contrastato specifico dei brufoli sulla pelle del viso.



Ma di che cosa si tratta e come funziona? Attraverso questo specifico articolo cercheremo di analizzare approfonditamente il prodotto cosmetico.

Crema all’Ittiolo per eliminare i brufoli: come funziona

La crema all’ittiolo consiste in un prodotto da banco che non necessita della prescrizione medica, comunemente acquistabile presso le farmacie e le parafarmacie.

La scoperta dell’ittiolo si deve al medico tedesco Paul Gerson Unna nel 1886. Il dermatologo studiò i disturbi della pelle per diversi anni prima di giungere alla scoperta del potere dell’ittiolo, tramandando oralmente i suoi effetti benefici.

L’ittiolo viene ricavato da scisti bituminosi, rocce sedimentarie di color nerastro, dai resti fossili di animali, rettili o animali marini. L’ittiolo si ottiene per mezzo della  distillazione a secco e di un successivo processo di solfoniazione e ammoniazione per ricavare una crema finale di colore nero dall’odore particolarmente forte e insopportabile.

L’ittiolo contiene una ricca quantità di zolfo al quale deve le sue proprietà benefiche antinfiammatorie, antibatteriche e antimicrobiche. La soluzione della crema all’ittiolo contro i brufoli si presenta come uno dei migliori prodotti odiernamente disponibili sul mercato odierno.

Il prodotto dovrà essere applicato 2/3 volte al giorno sui brufoli che si intendono trattare, mentre la quantità della crema dipenderà dall’ampiezza della zona da trattare evitando gli utilizzi eccessivi in quanto potrebbero esercitare un’azione irritante a carico della cute.

Successivamente all’applicazione della crema è sconsigliabile esporsi alla luce del sole e non dovrà essere impiegata in prossimità di occhi, naso e bocca.

La crema all’ittiolo dovrà essere applicata per un paio di giorni, adatta anche per alleviare lesioni e infiammazioni della pelle e dell’orecchio, sotto una diversa formulazione.