Cosa fare quando si ha il Mal di Schiena in Ufficio

Cosa fare quando si ha il Mal di Schiena in Ufficio

Il mal di schiena dovuto strettamente allo svolgimento della professione da ufficio rappresenta una condizione di malessere che affligge ogni giorno moltissime persone. In correlazione a questa tipologia di professione la schiena si ritrova costretta a trascorrere diverse ore seduta, assumendo il più delle volte una postura del tutto scorretta.



Un medio-lungo periodo trascorso in posizione seduta, di fronte alla propria scrivania e allo schermo del computer, è in grado di comportare diversi problemi di natura fisiologica allo stato della schiena, con conseguenti corredi sintomatici legati al dolore e al malessere.

Nei casi più seri questi sintomi possono arrivare a compromettere sia la vita quotidiana professionale che quella privata, invalidando il soggetto più o meno significativamente. Come fare dunque per cercare di alleviare i sintomi legati ad una postura scorretta e quali esercizi adottare per prevenire il mal di schiena stesso?

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutta una serie di esercizi utili in presenza di un lavoro sedentario che richiede un numero significativo di ore da trascorrere in posizione seduta, il tutto senza sostituirci al parere e ai consigli professionali di un medico esperto.

Cosa fare quando si ha il Mal di Schiena in Ufficio: tutto quello che occorre sapere

Il mal di schiena può rivelarsi particolarmente fastidioso anche per i soggetti che svolgono un’attività considerata più sedentaria come quella d’ufficio.

A lungo andare una posizione e una postura scorretta si rivelano particolarmente negative, sfociando in una serie di sintomi caratterizzati da fastidi e dolori. A tal proposito esistono alcuni esercizi di stretching pensati appositamente per i soggetti costretti a trascorrere diverso tempo in posizione seduta.



La costanza nello svolgere determinati esercizi mirati per la salvaguardia della schiena e dei muscoli consentirà di prevenire i classici dolori spesso originati da una professione sedentaria, traendo dagli stessi significativi benefici.

Tra gli esercizi maggiormente indicati si trovano la spinta del gomito consistente nel portare in alto un braccio alla volta e piegare il gomito posteriormente alla nuca. Con l’aiuto dell’altro braccio si dovrà spingere il gomito dietro alla nuca per almeno 10-15 secondi, il tutto sotto una ripetizione di 3 esercizi.

Un altro esercizio da seduti consiste nel piegare il ginocchio in direzione dell’anca, mantenendo la posizione per 10 secondi, aiutandosi con le mani, ripetendo il tutto per almeno 3 serie.

Si potrà inoltre distendere le gambe e cercare di arrivare a toccare la punta dei piedi con le mani, rimanendo anche in questo caso in posizione seduta, svolgendo l’esercizio lentamente e ripetendo il tutto per circa 3 serie.

L’esercizio denominato “ballerina” consiste invece nel portare un braccio alla volta sopra la nuca, mantenendo la schiena in posizione eretta, spingendo verso la spalla opposta per circa 10-15 secondi e per una ripetizione totale per braccio in 3 serie.

Un ulteriore esercizio, da eseguire preferibilmente in posizione eretta, consiste nello portare le mani dietro alla schiena come per eseguire un applauso.

Sempre da seduti si potrà allineare la schiena allo schienale della sedia, fissare un punto davanti a sé e portare le spalle e le braccia vero il pavimento. Anche in questo caso si dovrà ripetere l’esercizio per circa 3 serie.

Tra gli altri esercizi si potranno sollevare le mani incrociando le dita, spingendo verso il soffitto, ripetendo il tutto almeno 3 volte. Similmente si potranno anche allungare e distendere le braccia di fronte a sé.