Come realizzare uno shampoo a secco alla cannella

Come realizzare uno shampoo a secco alla cannella

Le diverse tipologie di shampoo possono apportare sia benefici che effetti negativi sulla salute della propria capigliatura. I capelli rappresentano una parte del corpo estremamente esposta e importante, proprio come il viso e la scelta del make up, tra i primi dettagli notati a livello estetico.



La salute dei capelli passa essenzialmente anche da un corretto utilizzo dei vari prodotti, dalla qualità, dagli ingredienti, dalla finalità e un’altrettanta corretta frequenza di utilizzo.

Prendersi cura della propria capigliatura, attraverso l’igiene e il rispetto di cute e capelli, rappresenta un fattore importante sia per gli uomini che per le donne, senza alcuna distinzione di fascia d’età.

La maggior parte dei soggetti è tuttavia abituata all’acquisto di prodotti, quali shampoo e balsamo, di realizzazione industriale senza soffermarsi eccessivamente sulla lista dei vari ingredienti, non sempre fonte di sicurezza in correlazione agli agenti chimici presenti nella maggior parte delle marche.

Utilizzare prodotti naturali, anche di realizzazione casalinga, si rivela ad oggi possibile, ma in assenza della possibilità di ricorrere al proprio shampoo personalizzato si potrà invece optare per una composizione a secco a base di cannella.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutti gli aspetti legati a questo prodotto, acquistabile presso i negozi specializzati, oppure di semplice preparazione autonoma sulla base di una guida pratica che andremo di seguito a proporre.



Come realizzare uno shampoo a secco alla cannella: tutto quello che occorre sapere

Per realizzare lo shampoo a secco a base di cannella in completa autonomia, assicurandosi di utilizzare solamente prodotti naturali per la salute dei propri capelli, sarà necessario munirsi di un kit compreso di borotalco o amido di riso, un setaccio da cucina, un barattolo supportato da un coperchio bucherellato e una ciotola.

Lo shampoo secco, diventato estremamente di moda nel corso del periodo odierno, consiste in un prodotto d’emergenza utilizzato soprattutto durante le permanenze fuori casa, in assenza della maggior parte dei prodotti specifici conservati all’interno del proprio bagno.

Lo shampoo a secco si adatterà quindi in tutti i casi di emergenza per i quali dover uscire senza il tempo di fermarsi a lavare i capelli. La sua formulazione renderà la capigliatura immediatamente più luminosa, consentendo anche una rapida messa in piega ad alta tenuta.

Lo shampoo secco dovrà essere impiegato quindi sui capelli asciutti e lasciato vaporizzare e in posa per almeno 5 minuti prima di procedere al passaggio del pettine e alla messa in piega.

Nonostante in commercio si trovino disponibili diverse marche e prodotti a base di shampoo secco la realizzazione casalinga prevederà alcuni semplici e veloci passaggi, prevedendo l’aggiunta della spezia cannella in grado di igienizzare maggiormente la capigliatura e di donare anche una piacevole sensazione di profumo.

All’interno di una ciotola dovrà essere disposto il borotalco, oppure l’amido di riso, passato al setaccio sino alla completa eliminazione degli eventuali grumi. Successivamente si potrà quindi aggiungere la cannella grattugiata, oppure servirsi di quella in polvere.

Il preparato finale potrà essere applicato sui capelli per un periodo di posa pari ad almeno 5 minuti, mentre l’azione del borotalco renderà la capigliatura immediatamente più pulita nelle situazioni d’emergenza.