Come lisciare i capelli con la piastra

Come lisciare i capelli con la piastra

I capelli, soprattutto per le ragazze, rappresentano una parte fondamentale del corpo legata essenzialmente al proprio look, un aspetto estetico che ha assunto nel corso del tempo la stessa importanza concentrata sulla scelta del giusto make up del viso.



Molto spesso per ottenere un look perfetto ci si rivolge ai professionisti parrucchieri, ottenendo sicuramente un risultato impeccabile e una piega in grado di protrarsi sino al momento del successivo lavaggio. Tuttavia, a seguito della quotidianità e dei ritmi frenetici non risulta sempre possibile replicare un risultato professionale, in assenza per la maggior parte di tempo e competenze tecniche unite all’utilizzo di prodotti professionali.

Molto spesso la cura del look dei capelli passa soprattutto attraverso una lisciatura al fine di riporre in ordine soprattutto quelle tipologie di capigliature che, in assenza di un supporto come la piastra, non sembrano possedere un volume proprio non risultando né lisci, né mossi.

Sul commercio si trovano disponibili diversi modelli piastra, alcuni più professionali e indicati di altri, ideati appositamente per favorire una messa in piega impeccabile comodamente dalla propria abitazione. L’utilizzo della piastra dovrà seguire alcune linee guida base al fine di non compromettere la salute dei capelli come spesso avviene durante gli utilizzi impropri.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di elencare e approfondire tutte le linee guida al fine di poter ottenere una lisciatura dei capelli perfetta e allo stesso tempo sicura per la salute della capigliatura stessa.

Come lisciare i capelli con la piastra: tutte le linee guida da seguire

Ancor prima di iniziare ad elencare i rispettivi punti fondamentali per eseguire una perfetta lisciatura dei capelli ne rispetto della salute dei capelli stessi occorrerà munirsi di tutto il materiale indispensabile.



Per lisciare i capelli si dovrà quindi reperire una buona piastra professionale, una spazzola per capelli adeguata alla tipologia della propria capigliatura, pinze per capelli e un termoprotettore.

Al momento dell’acquisto della piastra sarà preferibile optare per un negozio dedito alla vendita degli accessori e della cura per i capelli, soffermandosi sulle caratteristiche del prodotto che comporteranno di conseguenza una spesa maggiore rispetto ad altre piastre più economiche reperibili all’interno dei classici supermercati. Tale costo sarà ammortizzato nel corso del medio-lungo periodo per qualità della durata del prodotto e per la sicurezza sulla salute dei capelli.

Ogni piastra, all’interno della confezione, sarà provvista di un manuale di istruzioni dove saranno riportate tutte le maggiori indicazioni sulla regolazione della temperatura e i tempi di posa della messa in piega.

Prima di procedere alla lisciatura dei capelli sarà fondamentale effettuare un lavaggio con un buon shampoo e un eventuale balsamo, tamponare il tutto grazie all’impiego di un panno e procedere all’asciugatura classica con il phon, optando per uno spry a base di cristalli liquidi che andranno a proteggere i capelli durante il passo successivo.

Ad asciugatura completata si potranno dividere i capelli in ciocche servendosi di una pinza, mentre la piastra potrà essere passata solamente una volta per ottenere il risultato ricercato, evitando di bruciare i capelli stessi.

La temperatura ideale per i capelli sottili non dovrà superare i 80°-120°. mentre per i capelli ricci si consiglia di non eccedere oltre i 120°-160°. Al termine della lisciatura si potrà fissare il tutto con una buona marca di lacca.