Come Fare il Pediluvio in casa

Come Fare il Pediluvio in casa

Molto spesso, al termine delle giornate più intense dove si sono trascorse diverse ore in piedi, i piedi possono gonfiarsi fino al livello delle caviglie, provocando anche una sorta di dolore fisico dovuto sia alla stanchezza che alle diverse tipologie di calzature.



Un pediluvio può rappresentare un metodo naturale e casalingo per ritrovare un’immediata sensazione di benessere e defaticamento a livello degli arti inferiori.

Il pediluvio può essere effettuato anche per mezzo dei preparati che si trovano in commercio, disponibili presso qualsiasi farmacia, parafarmacia, erboristeria e talvolta all’interno dei grandi supermercati.

Tuttavia, attraverso questo articolo, vogliamo proporre alcuni metodi casalinghi, rimedi naturali da poter preparare in casa risparmiando denaro e assumendo conoscenza degli ingredienti.

Come Fare il Pediluvio in casa: come eseguire una procedura corretta

Un buon pediluvio è in grado di rilassare la muscolatura degli arti inferiori, ammorbidendo e depurando la pelle, riducendo il senso di pesantezza, gonfiore e dolore.

Per eseguire il pediluvio casalingo occorreranno soltanto: una bacinella sufficientemente ampia, bicarbonato di sodio, oppure sale, oli essenziali, tisane specifiche, tè, un asciugamano e dell’acqua calda ma non bollente.

Per essere certi di aver eseguito un buon pediluvio la procedura non dovrà essere eseguita di fretta, dedicando all’ammollo dei piedi almeno 15-20 minuti del proprio tempo, magari rilassandosi sul divano di fronte alla televisione.

Il momento ideale per non ritrovarsi ad essere interrotti durante l’ammollo è quello serale, prima di coricarsi oppure a seguito della cena, in modo tale da essere certi di non essere disturbati dagli imprevisti giornalieri.



Questo rimedio può essere eseguito anche periodicamente senza attendere un indebolimento degli arti inferiori, ma viene consigliato soprattutto in presenza di gonfiori, arrossamenti, dolori, sensazione di stanchezza, pelle ispessita, talloni screpolati.

Il primo passo da compiere per la preparazione al pediluvio è quello di procedere al lavaggio dei piedi con un sapone non aggressivo, possibilmente privo di eccipienti chimici, dopo averli asciugati si potrà procedere alla preparazione della bacinella.

L’acqua dovrà risultare calda ma allo stesso tempo piacevole, evitando di ustionare la pelle, sufficientemente capiente fino a sommergere le caviglie. All’interno dovranno essere versati i sali, oppure ingredienti in alternativa, mentre i piedi dovranno rimanere a mollo per almeno 15/20 minuti.

Al termine del pediluvio i piedi dovranno essere accuratamente asciugati e si potrà applicare una crema idratante priva di agenti aggressivi.

Come Fare il Pediluvio in casa: rimedi naturali

Esistono diverse “ricette” di preparazione dei pediluvi casalinghi, suddivise a seconda delle diverse tipologie di disturbo, gonfiore, dolore, arrossamento, ecc.

Pediluvio standard: si potrà utilizzare della semplice acqua calda con l’aggiunta di sale o bicarbonato di sodio, indicato anche per le unghie che tendono ad incarnirsi.

Pediluvio per i piedi affaticati: si potrà aggiungere all’acqua calda del sale grosso e un decotto agli aghi di pino.

Pediluvio per i piedi gonfi: in questo caso si potrà aggiungere all’acqua calda del bicarbonato di sodio e dell’olio essenziale di camomilla o calendula.

Pediluvio contro i geloni: si potrà aggiungere all’acqua calda bicarbonato di sodio e un decotto a base di foglie di sedano o di bucce di patata.

Pediluvio emolliente: in questo caso sarà sufficiente dell’acqua calda e del miele.