Cibi Alcalini contro la Cellulite

Dieta Alcalina

La dieta alcalina è detta anche dieta del Ph, è comunemente conosciuta come un regime dietetico atto a prevenire e contrastare l’insorgere dei tumori (ed infatti sono tanti i cibi alcalini antitumorali), ma non soltanto. Sembra infatti che possieda particolari effetti benefici anche contro la cellulite e gli inestetismi della pelle.



In una corretta dieta alimentare subentra il fattore della regolazione del ph del corpo, in cui i cibi acidi incontrano quelli alcalini in un rapporto che deve andare ad equilibrarsi. Questa regolarizzazione viene comparata anche fra cibi a rilasco di ceneri acide e ceneri alcaline.

Alimenti come il pomodoro e il limone rilasciano ceneri alcaline a seguito del loro ingerimento, si rivelano essere dei validi aiuto per il controllo del Ph nei tessuti e per la disintossicazione dell’organismo. Questi due alimneti contengono inoltre Vitamina C e licopene.

I cibi antiossidanti combattono i radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare e dell’accentuazione della cellulite. I radicali liberi sono fomentati dallo stress cronico, dai cibi fritti e dagli alimenti confezionati, nonché dalla mancanza di un moderato e sano esercizio fisico anticellulite.



 

Vantaggi

  • Aumento dei nutrienti: una dieta Ph è in grado di nutrire in modo corretto il tessuto connettivo, rendendo meno visibile la cellulite che invece si accentua in caso di carenze di nutrenti.
  • Cibi idratati: per combattere la cellulite è bene introdurre un giusto apporto di acqua biologica, attraverso i giusti alimenti. I cibi vegetali aiutano l’eleminazione delle tossine, sgonfiano cosce e glutei.
  • Grassi definiti buoni: gli alimenti vegetali alcalini contengono un apporto di grassi buoni ottimale (ad esempio la frutta secca come le noci, pinoli, mandorle, noci brasiliane, nocciole, pistacchi, ecc, frutta grassa come avocado e olive). Questi grassi combattono l’infiammazione dei tessuti e abbassano il colesterolo LDL, “cattivo”, in favore di quello HDL. Anche l’olio extra vergine di oliva, che si trova legato ad altri antiossidanti, risulta essere una fonte di Vitamina E.

 

Cibi da Evitare

Carne, pesce, cereali e legumi concorrono ad acidificare il Ph dell’organismo, favorendo quindi l’insorgere della cellulite. A fronte di questo motivo non necessitano di essere eliminati dalla dieta, ma regolamentati da assunzioni equilibrate, prive di eccessi, accompagnati da una corretta quantità di cibi vegetali.

Le verdure crude mantengono intatte le vitamine, in particolar modo la Vitamina C e quelle del gruppo B, totalmente perse con la cottura invece.

Lo zucchero bianco è invece assolutamente sconsigliato all’interno di un regime alcalino per combattere gli inestetismi della cellulite. Per ciò dovranno essere eliminate le bevande zuccherate e tutti gli snack spezza fame, preferendo il cioccolato fondente.

 

Cibi Alcalini

  • Cacao
  • Limone
  • Pomodori
  • Tisana allo zenzero
  • Frutti i bosco
  • Frullati verde anticellulite (avocado e sedano; pompelmo e cetriolo; cocco e mandorle; frullato al té verde; carote, spinaci, banane, arancia, olio di cocco. Il latte è un nemico della cellulite e per questo motivo non è permesso introdurlo all’interno dei frullati che andranno dunque sostituiti con l’acqua, senza zuccheri aggiunti).


Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi