Cibi Alcalini Antitumorali, quali sono gli Alimenti che prevengono il Cancro

Prevenire il Cancro

La cattiva alimentazione è sinonimo di alcune delle più serie patologie dell’organismo, più grave fra queste quelle tumorali. Per questo motivo vengono prescritte diete alcaline ai pazienti con una diagnosi di tumore accertato, ma allo stesso modo qualsiasi soggetto può utilizzare questi alimenti per prevenire e combattere la formazione di gravi patologie.



Molti alimenti contengono delle sostanze dette polifenoli, tra cui i flavonoidi che agiscono nell’organismo stimolando reazioni biochimiche. L’azione benefica svolta contro alcune malattie viene definita antiossidante, capace di esercitare un’influenza antitumorale.

Allo stesso modo anche i radicali liberi sono in grado di aprire la strada alla patologia tumorale, attaccando le cellule sane del corpo. Il particolare effetto del radicale libero è rappresentato da una molecola priva di un elettrone, restituito da un’azione antiossidante e antitumorale come i cibi alcalini. Le cellule dannegiate subiscono dunque un processo di combustione e ossidazione degli scarti introdotti attraverso l’alimentazione.

Per una corretta prevenzione è buona regola introdurre in tavola dei cibi ad alto contunuto antiossidante come frutta e verdua, proteine vegetali (legumi), erbe e spezie, alghe grassi buoni (olio extra vergine d’oliva, alcuni tipi di pesce, ad esempio il salmone) e cereali integrali. Gli addittivi presenti in alcuni prodotti sono altamente sconsigliabili in un’alimentazione alcalina.



 

Cibi Antitumorali

  • Olio extra vergine di oliva.
  • Pomodori (fonte di licopene, che si sprigiona con la cottura, mentre nel pomodoro fresco la quantità risulta insufficente. Oltre che alcalino il licopene risulta essere un valido alleato della pelle disidratata dai raggi solari, previene le patologie cardiovascolari e le malattie degenerative come il tumore alla prostata. Le dosi consigliate sono di 50/100 grammi giornalieri).
  • Papaya/melone/peperone rosso: presentano fonti di licopene.
  • Broccoli: presenta azioni anti tumorali, una volta sottoposto a cottura. Un’eccissiva cottura però, o un’eccessiva permanenza a contatto con acqua bollente, rischia di compromettere l’azione del tirosinasi, un enzima destinato all’ attivazione di sostanze utili, antiossidanti e tumorali. I broccoli inoltre aiutano ad eleminare le sostanze tossiche.
  • Arance: come il resto degli agrumi, contiene antocianine e flavonoidi e Vitamina C. Il loro potente agisce tramite un’azione antinfiammatoria e detossinante degli scarti tossici attraverso il fegato, proteggendo lo stomaco e l’esofago dall’insorgere del cancro.
  • Carote: fonti di carotenoidi, sono particolarmente indicate nella prevenzione del tumore al seno.
  • Yogurt: rinforza l’intestino e il sistema immunitario prevenendo l’insorgere di patologie legate al colon. Tali sostanze presenti nello yogurt sono definiti probiotici, atti a proteggere il colon e a favorire una corretta evacuazione giornaliera delle feci.
  • Vino rosso: bere un bicchiere di vino durante i passi è sinonimo di azioni positive verso l’apparato del cuore, e il detto popolare si rifà proprio a questo aspetto. Il vino rosso è inoltre in grado di rallentare le fasi tumorali, indebolendone le cellule.
  • Funghi: mangiati con cautela si rivelano essere un’ottima fonte di prevenzione. Particolari tipologie come maitake e shiitake rafforzano il sistema immunitario, per tale motivo sono prescritti anche ai soggetti affetti da malattia tumorale.
  • Banana: il suo contenuto di potassio agisce come un protettore dei reni.
  • Cioccolato: detiene un forte potere antiossidante.

Ricordiamo inoltre che gli alimenti alcalini comportano un’uteriore beneficio e cioè sono utili per combattere la cellulite. Per maggiori informazioni in merito abbiamo preparato un’apposita guida intitolata cibi alcalini contro la cellulte.