Esaustivo Farmaci Cellfood Gocce: composizione, quando assumerlo e controindicazioni

Cellfood Gocce: composizione, quando assumerlo e controindicazioni



L’integratore alimentare Cellfood gocce risulta particolarmente conosciuto sul commercio per via della sua azione benefica promossa. Cellfood gocce è stato ideato dal fisico statunitense Everett L. Storey in seguito ad attenti studi specifici prima di ottenere il via libera per la vendita sul mercato.

Di che cosa si tratta, come e quando deve essere assunto Cellfood gocce? Attraverso questo articolo cercheremo di approfondire tutti gli aspetti legati all’integratore, soffermandoci sui dosaggi, l’assunzione, gli effetti benefici e le controindicazioni.

 

Composizione di Cellfood gocce

L’integratore Cellfood gocce si presenta come un prodotto multifunzione comprendendo al suo interno ben 17 amminoacidi, 34 enzimi e 78 minerali utili per il corretto funzionamento dell’organismo. Nello specifico la presenza di amminoacidi aiuta a rafforzare e a migliorare le funzionalità cerebrali, il sistema immunitario e il sistema cardiovascolare. La presenza degli enzimi si rivolge invece a migliorare le prestazioni a carico delle contrazioni muscolari, intervenendo nei processi legati alla digestione.

Tutti i sali minerali presenti all’interno dell’integratore Cellfood gocce invece sono caratterizzati da una forma ionica che ne consente un maggior assorbimento da parte dell’organismo. Gli amminoacidi, gli enzimi e i sali minerali concentrati all’interno dell’integratore specifico favoriscono un assorbimento interno a livello dei tessuti, rispondendo alle attività metaboliche essenziali fino al 95% del grado assorbente. Inoltre, tutti gli elementi descritti, sono stati inseriti all’interno della composizione dell’integratore a freddo senza subire alcun processo chimico di manipolazione. Per immettere sul mercato l’integratore Cellfood gocce occorre un processo di lavorazione totali pari a 9 mesi circa, un lasso di tempo che assicura ai consumatori un’assoluta efficacia di garanzia del prodotto finale.



 

Cellfood gocce: benefici e controindicazioni

L’integratore Cellfood gocce promuove principalmente un maggior apporto di ossigeno e idrogeno all’interno delle cellule dell’organismo umano, ottimizzando anche l’assorbimento dei relativi nutrienti da parte del corpo. Il potere energetico dell’organismo viene quindi incrementato dall’azione dei nutrienti contenuti all’interno del prodotto, promuovendo un effetto detox e aumentando l’azione metabolica del metabolismo nell’eliminazione degli scarti.

La maggior parte delle recensioni lasciate dai consumatori di Cellfood gocce si sono dimostrate ampiamente positive senza particolari critiche nei confronti dell’integratore. Il prodotto può essere utilizzato da un’ampia gamma di soggetti, generalmente indicato a qualsiasi persona in stato di salute al fine di prevenire i processi antiossidanti a carattere dell’invecchiamento a carico dei tessuti. Generalmente tuttavia, l’integratore Cellfood gocce, viene consigliato ai soggetti in stato di convalescenza e gli sportivi per integrare e potenziare, nonché ridurre, i tempi di recupero durante l’attività fisica.

La posologia comprende 8 gocce giornaliere di Cellfood per i soggetti adulti, in abbinamento ad abbondante acqua almeno dieci-dodici minuti prima dell’assunzione dei pasti principali.

La composizione interna dell’integratore Cellfood gocce risulta completamente naturale e per tanto non si riscontrano veri e propri effetti collaterali. Le uniche raccomandazioni, soprattutto per i soggetti in stato di convalescenza, riguardano il parere del proprio medico curante semplicemente a carattere informativo. Stesso discorso per le donne in stato di gravidanza o allattamento che dovranno valutare l’assunzione di Cellfood gocce dapprima con il proprio medico di fiducia.




Cellfood Gocce: composizione, quando assumerlo e controindicazioni ultima modifica: 2018-07-11T19:12:59+00:00 da Serena Baldoni