Calcolo delle Settimane di Gravidanza e Data del Parto

Calcolo delle Settimane di Gravidanza e Data del Parto

Calcolare la data presunta del parto permette di ottenere una panoramica della previsione futura sul momento del parto, anche se la stessa non potrà essere in alcun modo certificata con assoluta sicurezza.



Generalmente il calcolo comprende la data di arrivo delle ultime mestruazioni. Partendo dalle stesse si potrà definire, senza ottenere un giorno specifico anche in questo caso, il presunto periodo del concepimento e l’inizio dello stato di gravidanza.

Numerosi siti online offrono la possibilità di calcolare la data presunta della gestazione attraverso uno specifico modulo, ottenendo in tal modo anche la data presunta per il parto, quanto meno la mensilità sulla base del conteggio dei nove mesi di gravidanza.

Come fare per calcolare l’inizio della gravidanza e il termine della stessa? Attraverso questo specifico articolo ci occuperemo del calcolo effettivo previsto per l’arrivo del nascituro compreso quello ipotetico relativo al concepimento.

Calcolo delle Settimane di Gravidanza e Data del Parto: guida pratica da seguire

Per eseguire un corretto calcolo delle settimane di gravidanza si dovrà prendere in riferimento la data delle ultime mestruazioni, a partire dal primo giorno di inizio del ciclo.

Tale dato dovrà essere semplicemente inserito all’interno dello spazio predisposto su qualsiasi sito online dove si è scelto di calcolare il concepimento e la data del parto. Cliccando sulla voce “Calcola” si potranno evidenziare le settimane calcolate in numero più i giorni della gravidanza trascorsi fino al momento attuale del calcolo stesso.

All’interno del responso sarà calcolata anche la mensilità approssimativa del concepimento. La data di inizio gravidanza sarà calcolata in base all’arrivo delle ultime mestruazioni, nonostante la fecondazione dell’ovulo necessiti di almeno due settimane per completare il ciclo di un impianto effettivo.



La data di inizio delle ultime mestruazioni rimane quindi una data medica più comoda per il calcolo del concepimento ma non esiste alcun metodo scientifico per determinare una data assolutamente certa e precisa.

Allo stesso modo il calcolo del presunto parto potrà avvenire solamente sulla base delle nove mensilità totali che potrebbero variare a seconda delle casistiche, come un parto prematuro oppure un parto oltre il termine stesso previsto.

Calcolo delle Settimane di Gravidanza e Data del Parto: come interpretare i risultati

Il calcolo del periodo di gravidanza viene fatto secondo la regolamentazione ostetrica di base che prevede le settimane effettive di gravidanza più i giorni.

Tuttavia, nonostante il calcolo suddiviso in settimane e giorni, ogni donna tende a riportare solamente il numero della settimana di gestazione in corso, erroneamente a quanto previsto invece dal conteggio medico.

In corrispondenza del calcolo di 4 settimane di gravidanza + 1 giorno la lettura comprenderà 4 settimane di gestazione e un giorno che corrisponderanno quindi alla quinta settimana nella quale rientreranno 4+0 a 4+6.

La data presunta per il parto corrisponde generalmente alla 40esima settimana di gestazione, avvenendo circa 15 giorni successivamente alla data indicativa prevista oppure 15 giorni in anticipo alla stessa.

Dalla 40esima settimana di gravidanza, otre il calcolo previsto per la data del parto, i medici valuteranno l’idea di indurre la nascita a partire da 8-10 giorni successivi al momento previsto al fine di non incorrere in danni per la salute del bambino e quella della madre.