Brufoli e Punti Neri: come eliminarli con rimedi naturali

Brufoli e Punti Neri come eliminarli con rimedi naturali

Molto spesso, specialmente durante la fase dell’adolescenza ma non solo, compaiono sul viso i classici segni dei brufoli e dei punti neri, talvolta in modo esponenziale fino a rappresentare una delle cause maggiori relative all’abbassamento dell’autostima.



I brufoli, ovvero l’acne, vengono causati da un’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee con la conseguente comparsa di foruncoli infiammati e di punti neri, chiamati comedoni.

Esteticamente, brufoli e punti neri, si concentrano soprattutto in determinate zone del corpo come il viso in generale, la fronte, le guance, il mento, il dorso, più raramente il collo e le spalle e sulla regione sternale.

I brufoli sono quindi originati da un’infiammazione cronica dei follicoli e della ghiandola sebacea, la responsabile della secrezione del sebo caratterizzato dal grasso, detriti granulari, cellule degenerate.

La formazione dei brufoli e dell’acne può essere incrementata anche da squilibri e malattie ormonali, in particolar modo durante l’iperattività delle cellule nell’adolescenza. Un altro fattore femminile è rappresentato dalla comparsa dei brufoli durante il ciclo mestruale.

Le alterazioni della secrezione sebacea conducono alla formazione dei punti neri, originando delle vere e proprie lesioni infiammatorie in cui la concentrazione abbondante di sebo non raggiunge la superficie finendo per accumularsi negli orifizi dei follicoli pilo sebacei.

Possono quindi formarsi delle lesioni purulente, con presenza di pus, con la conseguente formazione di noduli, cisti, ascessi, papule e pustole.

Se la formazione dei brufoli e dei punti neri non trae origine patologica è possibile contrastare e prevenire la loro comparsa attraverso dei rimedi naturali, definiti anche come i rimedi delle nonne di una volta, privi di effetti collaterali e di sostanze chimiche aggressive.



Bufoli e acne: rimedi naturali per combatterne la comparsa e contrastare i segni

Alimentazione: come molto spesso accade il proprio regime alimentare si trova alla base di moltissimi disturbi fisici. Un’alimentazione sregolata andrà ad influenzare tutti i processi dell’organismo influenzando anche la comparsa dei brufoli e dei punti neri. Tra gli alimenti da eliminare per contrastare brufoli e punti neri si trovano il cioccolato, dolciumi, insaccati, caffè. Da preferire saranno invece i latticini, frutta, verdura, lievito di birra, yogurt, vitamine A e C, l’esposizione solare.

Dentifricio: il rimedio più vecchio è considerato proprio questo, attraverso l’applicazione di una piccola quantità di prodotto sul brufolo o il punto nero da trattare. Il dentifricio presenta infatti proprietà seccanti, disidratanti e disinfettanti.

Ghiaccio: un cubetto di ghiaccio, applicato diverse volte, è in grado di ridurre il gonfiore e l’infiammazione provocata dai brufoli e dai punti neri.

Aglio: anche strofinare l’aglio sulle zone della pelle affette dai brufoli e dai punti neri può rivelarsi utile, procedendo ad un lavaggio solamente dopo circa 30 minuti.

Olio tea tree: questo prodotto è famoso per le sue proprietà antisettiche, in grado di liberare i pori e ridurre le infiammazioni.

Limone: il succo del limone aiuterà a contrastare gli effetti dei brufoli e dei punti neri, rivelandosi un vero e proprio toccasana per la pelle, procedendo al lavaggio dopo 60 minuti circa.

Bicarbonato di sodio: tra le sue proprietà possiede un potere esfoliante e antinfiammatorio, utilizzato mescolato ad un piccolo quantitativo d’acqua, lasciato agire sulle zone di interesse per circa 40/60 minuti prima del lavaggio.