Borse Sotto gli Occhi, Rimedi Naturali senza chirurgia

Le borse sotto gli occhi sono un lieve gonfiore sotto gli occhi, molto frequente e spesso molto fastidioso con l’avanzare del tempo. Quando l’età supera il livello di giovinezza i tessuti che circondano gli occhi, compresi alcuni dei muscoli che sostengono le palpebre, tendono ad indebolirsi. La stessa cosa avviene per le palpebre, ma in quel caso la pelle tende a rilassarsi, appesantendo lo sguardo.



Una statistica dimostra che 9 soggetti su 10 soffrono di tale disturbo, molti dei quali scelgono la strada della chirurgia plastica per rimuovere il problema alla fonte.

Oggi è possibile risolvere i problemi di gonfiore creati dalle borse sotto gli occhi con un metodi naturali e non invasivi, privi di rischi per la salute, capaci di conferire alla pelle un aspetto radioso.

 

CAUSE DELLE BORSE SOTTO GLI OCCHI

Nella maggior parte dei casi il problema ha un’origine esclusivamente estetica e indipendente da altre patologie mediche.

Tra le cause principali delle borse sotto gli occhi senza dubbio si trovano i segni dell’età, del trascorrere del tempo e dell’invecchiamento della pelle che ne consegue. Oltre i 50 anni è scientificamente provato che la pelle tende a perdere elasticità, indebolendo il tono muscolare che tende a rilassarsi. Anche in soggetti più giovani però, alcune cause come il fumo, l’alcool e un’alimentazione eccessivamente ricca di sale e l’insonnia possono contrubuire ad una ritenzione idrica e al formarsi di gonfiori intorno alla zona degli occhi.

Solamente in assenza di cause evidenti è consigliabile rivolgersi al proprio medico per stabilire se si tratti invece di un problema di scompenso tiroideo, di allergie dovute ai pollini o agli alimenti introdotti.

RIMEDI NATURALI CONTRO LE BORSE SOTTO GLI OCCHI

Alcuni rimedini naturali possono sotituirsi all’intervento standard di blefaroplastica, alleviando i gonfiori evidenti e spesso risolvendo del tutto il problema.



 

Quali sono questi famigerati rimedi?

  • La ginnastica facciale: questa pratica regala dei risultati evidenti se seguita con costanza. La ginnastica facciale praticata per pochi minuti ogni giorno è in grado di far lavorare l’intera muscolatura intorno all’occhio. Per eseguire l’esercizio nel modo giusto basterà mantenere ferma con le dita medie la zona tra le sopracciglia immediatamente sopra al naso mentre, con gli indici, si bloccheranno gli angoli esterni degli occhi. In questa posizione sarà sufficiente contrarre con energia le palpebre inferiori fino a quando il muscolo esterno dell’occhio inizierà a vibrare a causa dello sforzo. Tale posizione dovrà essere mantenuta per 30 secondi prima di rilasciare i muscoli. La ginnastica facciale è consigliata soprattutto dai 30 anni in poi.
  • Le patate: sono ricche di un di enzima, detto catecolasi, che riesce ad eliminare liquidi, impurità e tossine, sfiammando la zona sotto agli occhi. Basteranno un paio di fette sottili, lavate e sbucciate, applicate sulle borse per una decina di minuti prima di risciaquare. L’azione dell’enzima agirà anche cotro le rughe.
  • Cetriolo: è di acqua, di sali minerali, di vitamina C e di aminoacidi. Come per le patate andrà applicato nella zona interessata del gonfiore.
  • Camomilla: ha un’alta percentuale di flavonoidi e di camazulene che gli donano caratteristiche lenitive, addolcenti, idratanti, decongestionanti e rinfrescanti. Utilizzata sotto forma di impacchi freschi (o in olio presso un’erboristeria) integrata a poche gocce di olio di germe di grano, lasciata agire per 20 minuti aiuterà a lenire il gonfiore.

Gli impacchi freschi possono essere realizzati anche con del latte fresco con cui baganre due batuffoli di ovatta, strizzandoli e riponendoli sugli occhi per una ventina di minuti. Ideale anche il cotone imbevuto nell’acqua di bollitura di una mela tagliata a fette con un’aggiunta qualche goccia di succo di limone. Anche una dieta equilibrata e sana aiuta a combattere le borse sotto gli occhi.