Bifidus: un amico della pelle?

Bifidus un amico della pelle

Si sente spesso parlare degli effetti benefici promossi sull’organismo dal bifidusbacterium, un batterio naturalmente presente all’interno della flora intestinale atto a prevenire la crescita dei batteri nocivi.



Ma come stanno realmente le cose? Il bifidusbacterium appartiene al genere batterico phylum degli Actinobacteria, una specie di batteri definiti Gram-positivi presentanti un ricco contenuto di guanina e citosina all’interno del genoma.

Il bifidusbacterium presenta nel dettaglio circa una sessantina di diverse specie riscontrate non soltanto nel tratto intestinale umano e animale, ma anche all’interno del cavo orale, del sangue, all’interno delle acque reflue.

Il bifidus viene estratto da un microrganismo probiotico naturalmente presente all’interno dei fermenti lattici come lo yogurt rendendolo estremamente nutriente.

Gli stessi fermenti lattici sono stati spesso associati a diversi effetti benefici in correlazione con l’aumento della longevità della vita, spesso affiancati anche alle terapie farmacologiche a base di antibiotici al fine di rafforzare lo stato delle difese a livello cutaneo riducendo sensibilmente la secchezza e la disidratazione.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le correlazioni tra l’assunzione del bifidus e i benefici associati alla pelle, soffermandoci sulle diverse caratteristiche del derivato probiotico sull’organismo umano.

Bifidus: tutti gli effetti benefici sulla pelle

Durante il corso degli ultimi anni l’assunzione di bifidus è stata incrementata a fronte di numerose sponsorizzazioni pubblicitarie riferite a prodotti specifici. Diverse donne si sono inoltre spinte all’interno di test mirati, finalizzati all’obiettivo di stabilire le potenziali capacità del bifidus sulla pelle.



In soli due mesi di trattamenti l’epidermide è risultato maggiormente compatto, mentre il film idrolipidico si è dimostrato più resistente nei confronti delle aggressioni esterne. A seguito del medio lungo periodo il bifudus ha dimostrato anche un’azione efficace lenitiva.

Gli effetti benefici del bifidus sulla pelle hanno incrementato il livello di morbidezza sulla pelle, incrementandone l’idratazione. A differenza del bifidus assunto internamente, al fine di incrementare lo stato di salute della pelle si potranno utilizzare diversi prodotti cosmetici.

Tra i prodotti maggiormente utilizzati si trovano le ultime innovazioni dell’azienda Vichy, associate anche alla prevenzione dell’invecchiamento cutaneo grazie alla nuova linea denominata  Slow Âge, contenente il bifidus, acqua di Vichy, baicalina.

La pelle necessita di probiotici come il bifidus al fine di poter procedere ad un’eliminazione dei batteri normalmente presenti sulla cute, procedendo ad un rafforzamento significativo delle difese.

Soprattutto per le donne il bifudus è in grado di svolgere una maggior azione idratante successivamente all’impiego del make up, in corrispondenza con gli agenti atmosferici, alla perdita di luminosità, in presenza di stress, riequilibrando lo stato dell’epidermide.

Il bifidus presente all’interno dei prodotti cosmetici viene specificatamente bilanciato e unito ad una serie di mirati ingredienti al fine di rilasciare solamente gli effetti positivi sopra citati.

L’obiettivo dei prodotti contenti bifidus si basa sull’incremento della forza di resistenza della pelle, risultando indicati anche in corrispondenza di pelli sensibili e delicate maggiormente soggette agli attacchi esterni, a secchezza e disidratazione.

L’effetto nel lungo periodo del bifidus sulla pelle si dimostra quindi in grado di apportare benefici concreti a livello della pelle, sopratutto nei riguardi della cute femminile.