Alga Arame proprietà, benefici e controindicazioni

L’alga Arame, detta Ecklonia bicyclis Kjellman, è una specie di alga commestibile, che si raccoglie intorno alla penisola di Ise, sulla costa pacifica della più estesa isola del Giappone (Honshu) e che appartiene al gruppo delle alghe brune e somigliano alle alghe hijiki.



La pianta presenta esteticamente delle fronde a strisce ondulate lunghe 30 cm circa e larghe 4 cm. L’habitat dell’alga Arame vive attaccata alle rocce appena al di sotto della superficie, in acque meno profonde. In passato la raccoglitura avveniva a mano da gruppi di donne.

Le fronde devono essere dapprima ammorbidite in acqua affinché raddoppino di dimensione, successivamente bollite per alcune ore prima del suo utilizzo culinario, in quanto si presentano particolarmente dure, tagliate in seguito a strisce fini. Il sapore dell’alga Arame risulta delicato e dolce, grazie alla presenza di uno zucchero di origine naturale non calorico il mannitolo, caratteristico di molte alghe brune.

Tra le alghe Orientali l’Arame risulta essere tra le più gradite dei paesi occidentali, ideale come accompagnamento al tofu, tempeh e con verdure, in salsa di aceto e salsa di soia.

 

PROPRIETA’ DELL’ALGA ARAME

L’alga Arame, come il resto delle altre alghe, contengono una concentrazione pari a venti volte maggiore rispetto ad altre piante di nutrienti. Nelle alghe Arame si trovano molti componimenti minerali come calcio, rame, ferro, magnesio, potassio e zinco; sono inoltre ricche di vitamine. Sono inoltre ricche di beta-carotene, con azioni antiossidanti, oltre all’alta concentrazione di iodio.

 



BENEFICI DELL’ALGA ARAME

In campo erboristico le alghe Arame sono impiegate contro alcuni disturbi corporei. In particolare l’alga Arame interviene contro l’alta pressione sanguigna, mentre il contenuto di iodio stimola il metabolismo basale e l’attività della ghiandola tiroidea. In epoche passate l’alga Arame era spesso impiegata per la cura degli organi riproduttivi femminili, mentre studi recenti ne ipotizzano un’efficacia contro l’impotenza maschile. Per la sua concentrazione di potassio l’alga Arame è anche un potente antivirale.

 

CONTROINDICAZIONI DELL’ALGA ARAME

Il suo utilizzo è sconsigliato nei soggetti sensibili allo iodio e in caso di ipertiroidismo, come in casi di presunta disfunzionalità della ghiandola. Lo iodio è un minerale indispensabile all’organismo umano, poiché equilibra il metabolismo e le funzioni vitali. Scoperto agli albori dell’800 da Bernard Courtois, mentre osservava bruciare alcune alghe marine spiaggiate sulle coste della Bretagna e della Normandia al fine di isolare il salnitro. Il suo utilizzo odierno è impiegato, nel caso della tintura di iodio, per disinfettare, o lo ioduro di potassio in fotografia, utilizzato anche come liquido di contrasto in radiografia.

 

ALGA ARAME IN CUCINA

In cucina viene soprattutto utilizzata nella tradizione orientale, in abbinamento con il riso, con il seitan e con altre verdure, per creare fresche insalate dall’ottimo sapore al palato. L’alga di Arame si conserva meglio in seguito alla cottura e alla conservazione all’interno di barattoli di vetro, in luogo protetto dalla luce e asciutto.

 

INSALATA DI ALGHE ARAME E SENAPE

Ingredienti per 4 persone

  • Una manciata di alghe Arame (ad occhio)
  • 7 ravanelli, in alternativa anche un pezzo di daikon
  • 1 C. di senape (confezionata)
  • 1 C. di limone oppure acidulato di riso
  • 1 C. di maionese vegana oppure di olio EVO, in alternativa olio extra vergine di oliva.

Preparazione

  • Porre in ammollo le alghe per circa 15 minuti
  • Mescolarle insieme ai ravanelli
  • Condite con un salsa ottenuta con il resto degli ingredienti.