Accorgimenti Da Seguire Mentre Si Utilizza Un Epilatore A Luce Pulsata

Accorgimenti Da Seguire Mentre Si Utilizza Un Epilatore A Luce Pulsata

L’epilatore a luce pulsata consiste in un innovativo sistema per la rimozione dei peli superflui protratta nel tempo finalizzata ad una depilazione quasi risolutiva.



Il dispositivo specifico per la rimozione dei peli si concentra sulla direzione degli impulsi luminosi attraverso la cute sino a raggiungere i bulbi piliferi. L’epilatore a luce pulsata si dimostra completamente indolore e sicuro per la salute della pelle, ma tuttavia il suo impiego non si adatta a tutte le diverse tipologie di cute.

L’energia della luce pulsata sfrutta direttamente il calore andando a dissolvere in questo caso il bulbo pilifero colpito attraverso un impiego del dispositivo ripetuto nel corso del tempo. Nel caso specifico dell’epilazione ad essere colpita risulta essere la melanina presente all’interno del bulbo pilifero attraverso un assorbimento del ascio luminoso a degradazione delle cellule.

Ad ogni nuovo impiego il bulbo pilifero risulterà maggiormente danneggiato, ritardando la ricrescita della peluria sino alla sua estinzione definitiva o comunque semi definitiva sotto un ciclo di ricrescita ritardato per diverse mensilità.

L’epilatore a luce pulsata dovrà essere scelto in base alla propria carnagione della pelle e alle caratteristiche della peluria, al fine di rendere il trattamento del tutto sicuro ed efficace. La luce pulsata potrà essere eseguita presso i centri specializzati, oppure a livello casalingo tramite l’acquisto di dispositivi specifici generalmente sotto una fascia di costo elevata.

Epilazione Luce Pulsata: tutto quello che occorre sapere

Optando per un trattamento a base dei dispositivi di epilazione a luce pulsata a livello casalingo si dovranno conoscere tutte le nozioni di base al fine di indirizzare il fascio luminoso soltanto in direzione del bulbo pilifero, evitando un danneggiamento in direzione della cute esterna.



A seconda della diversa carnagione della pelle, denominata fototipo, la luce pulsata andrà ad agire diversamente durante l’esposizione.

Ogni prodotto immesso in commercio finalizzato all’epilazione definitiva tramite luce pulsata presenterà specifiche indicazioni in corrispondenza al fototipo di pelle. Alcuni apparecchi di alto livello integrano al proprio interno un riconoscimento automatico della tipologia di cute, dimostrandosi maggiormente semplici da utilizzare.

Non tutti gli apparecchi a luce pulsata si dimostrano tuttavia in grado di trattare le carnagioni più scure, motivo per il quale si dovrà prestare particolare attenzione durante la scelta del prodotto più indicato per il proprio fototipo.

L’epiltaore a luce pulsata dovrà essere utilizzato dai 15 anni in su sotto il consenso dei famigliari nel caso dei soggetti ancora minorenni, rendendosi adatta a soggetti sia maschili che femminili, in presenza di una cute sensibile, peli incarniti e tendenza a follicolite.

I dispositivi a luce pulsata dovranno essere evitati nelle aree del corpo soggette a tatuaggi, trucco semipermanente, ferite o abrasioni della pelle, successivamente all’esposizione al sole, in presenza di pelle arrossata, in presenza di zone estese caratterizzate dalla presenza di lentiggini, nei e voglie, se si utilizzano integratori, farmaci immunosoppressori, anticoagulanti, stimolanti della crescita dei peli.

La luce pulsata dovrà essere evitata anche sotto l’assunzione di farmaci anestetici, ustioni, vene varicose, pelle molto fragile, psoriasi, disturbi endocrini, disturbi cardiaci, diabete, cicatrici.

In caso di dubbi e scarsa conoscenza si raccomanda di sottostare al parere del proprio medico curante, optando per l’impiego della luce pulsata presso i centri specializzati.