Esaustivo Alimentazione Cosa mangiare dopo la palestra

Cosa mangiare dopo la palestra

Cosa mangiare dopo la palestra


Al fine di riuscire a mantenere il proprio peso corporeo ideale si potranno assumere dati accorgimenti e strategia di fitness. Fondamentale sarà seguire una dieta alimentare equilibrata e adottare uno stile di vita sano escludendo quindi il fumo, gli eccessi di alcool, riducendo l’apporto di grassi e zuccheri.

La sola alimentazione tuttavia non risulta spesso sufficiente al fine di mantenere costante il proprio peso o per chi si ritrova a dover perdere qualche chilogrammo. In tal caso l’attività fisica consigliata diventa fondamentale, costante e giornaliera.

Abbiamo già visto come non sia sempre necessario seguire uno sport faticoso per incrementare la perdita di peso, ma come in realtà basti assicurare al corpo un movimento giornaliero pari ad almeno 30 minuti. Nel caso specifico dei soggetti che preferiscono optare per un allenamento in palestra invece si potrà affiancare anche un’alimentazione specifica a seconda della tipologia dello sport e dell’intensità sostenuta.

Moltissime ricerche scientifiche hanno evidenziato la necessità di adeguare il proprio piano alimentare all’attività svolta in palestra solamente per attività agonistiche, senza la reale necessità di un regime alimentare modificato sulla base di uno sforzo rientrante nella media.

L’alimentazione rimane comunque in grado di incrementare la resistenza muscolare, proprio come avviene in presenza dei regimi alimentari iperproteici da seguire per un periodo limitato nel tempo. A seconda degli esercizi svolti e dell’intensità di sforzo si potrà optare per una modifica del proprio regime alimentare sotto il consiglio esperto del proprio personal trainer e di un medico nutrizionista che saprà valutare attentamente ogni singolo caso.



Attraverso questa nuova guida cercheremo di approfondire l’alimentazione legata all’attività fisica in palestra, senza sostituirci al parere professionale degli esperti in materia.

Cosa mangiare dopo la palestra: tutto quello che occorre sapere

Prima di mangiare qualcosa a seguito di un’attività sportiva sarà preferibile lasciar trascorrere un lasso di tempo pari a un’ora, massimo due, in modo tale da consentire al corpo la reintegrazione delle tossine e delle energie perdute durante lo sforzo.

Inizialmente si dovranno preferire alimenti leggeri a base di carboidrati semplici anche dal punto di vista della digeribilità. Per citare un esempio si potrà consumare della frutta, ad esempio i mirtilli, oppure le verdure anche allo stato crudo.

Fondamentali saranno anche le proteine e gli zuccheri ad azione veloce come miele, frutta secca, zucchero, ma anche integratori vitaminici, formaggi quali parmigiano, groviera, provolone, caciocavallo.

In quantità limitate potranno essere consumati anche alimenti quali salame, prosciutto crudo, formaggio pecorino, mortadella, funghi, salmone affumicato, sardine. Allo stesso tempo anche i legumi risultano ottimi come alimento da integrare in seguito all’attività sportiva in palestra, tonno sottolio, alici sottolio, uova.

Da evitare categoricamente saranno gli alimenti grassi, fritti, le bibite gassate e zuccherate, gli alcolici. Anche la carne bianca ricopre un ruolo fondamentale nell’alimentazione dello sportivo, unita anche alle eque quantità di carne rossa magra come vitello  manzo.

Come tutti i regimi alimentari qualche strappo alla regola viene sempre concesso senza però eccedere con la frequenza e la quantità. Notevole importanza assume anche l’apporto di acqua giornaliero che dovrà rispettare le 1,5-2 litri di acqua al giorno.